Capuano si sbilancia: “Gattuso non c’entra niente! Il problema del Napoli è un altro, vi spiego”

di Sara Ghezzi

Gennaro Gattuso nelle ultime ore è al centro delle critiche a causa della sconfitta contro il Verona. La squadra sembra non crederci più e risulta essere troppo discontinua. Alterna prestazioni ad alto tasso tecnico e caratteriale, ad altre deludenti senza il “veleno” tanto richiesto dal suo allenatore. A difesa del tecnico azzurro è intervenuto ai microfoni di Radio Punto Nuovo nel corso della trasmissione ‘Punto Nuovo Sport Show’ Giovanni Capuano. Il giornalista di Radio24 e Panorama ha commentato la prestazione dei giocatori difendendo il tecnico ma mettendo comunque in luce i limiti di Gattuso.

“Su i gol del Verona non riesco a vedere la responsabilità di Gattuso”

Getty Images

Di seguito le sue parole:

“Verona disastro Napoli? È stato un grande disastro per il Napoli. Quando ti regalano un gol, perché Il Verona ha regalato quasi venti minuti al Napoli, e ti svegli un’ora e mezzo dopo con due gol in meno, sei di fronte a qualcosa su cui devi riflettere. Io, però, faccio fatica a capire i ragionamenti sulle responsabilità degli allenatori. Io se guardo il primo gol che ha incassato ieri, io mi chiedo dove finiscono le responsabilità di Gattuso e iniziano quelle di chi passeggia”.

Sul percorso Gattuso-Napoli

“Percorso terminato per Gattuso? Non sono dello stesso avviso. Il Napoli e Gattuso hanno ancora da darsi molte cose. A Gattuso vanno riconosciuti meriti, anche se forse ha limiti da allenatore, come normale che sia. Ha ridato al Napoli una logica che si era persa. Ha consentito al Napoli di ripartire”.

Sulle prestazioni del Napoli

“Sono rimasto al Napoli di otto mesi fa? Io penso che anche in questa stagione, al di fuori di quest’ultimo periodo, si sia visto un Napoli bellissimo. Io penso che il Napoli che ha travolto la Fiorentina, fosse una settimana fa, il Napoli di San Siro era un ottimo Napoli”.

Sulle dichiarazioni di Gattuso

“Io non so se ci sia una fronda interna. Fronda interna per le dichiarazioni di Gattuso? Credo che dal punto di vista comunicativa abbia dei limiti e li ha mostrati anche al Milan”.

Sull’esperienza al Milan

“Gente di campo come Maldini e Boban lo hanno mandato via? Beh forse perché il Milan di quei mesi era particolare anche a livello di gestione. A Gattuso fu preferito Gianpaolo. Giampaolo rispondeva ad una voglia di quella dirigenza e quella società di fare qualcosa di diverso in quella società. Spesso le cose vengono bene, altre vengono male”.

CLICCA QUI PER SEUIRCI SU FACEBOOK

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy