Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Focolari: “Come posso stimare un allenatore che schiera Hysaj titolare?”

ROME, ITALY - FEBRUARY 23: Elseid Hysaj of SS lazio poses during the SS Lazio training session at the Formello sport centre on February 23, 2022 in Rome, Italy. (Photo by Marco Rosi - SS Lazio/Getty Images)

Fulvio Focolari, giornalista, è intervenuto ai microfoni di Radio Punto Nuovo

Francesco Melluccio

FulvioFocolari, giornalista, è intervenuto ai microfoni di Radio Punto Nuovo, nel corso di Punto Nuovo Sport Show, per parlare del derby di Roma. Una presentazione orribile di Hysaj ha fatto interrogare in molti, lo stesso MaurizioSarri, che ha sostituito l’albanese a fine primo tempo.

Le parole di Fulvio Focolari sul derby e su Elseid Hysaj

 (Getty Images)

Di seguito le parole di Fulvio Focolari, giornalista, sul derby di Roma e in particolare Hysaj.

"Il derby a Roma è importantissimo, lo sfottò, l'umiliazione calcistica si vivono tanto. Sarri ha avuto la cattiva idea inizialmente di definirla una partita come le altre, l'ha giocata come le altre ed è venuto fuori un disastro.

Come posso stimare un allenatore che si porta Hysaj da Empoli a Napoli, poi da Napoli alla Lazio. Quando ho visto la formazione ufficiale con il terzino titolare ho pensato 'Ma è impazzito?'. Hysaj è inguardabile, non può giocare in Serie A. Il Napoli lo ha mandato via nonostante il problema a sinistra. Il famoso gioco di Sarri visto a Napoli non c'è minimamente qua a Roma.

La Lazio va avanti perché ha un attaccante come Immobile che segna tutte le partite, Milinkovic-Savic che è il centrocampista più forte del campionato. Il difensore centrale di riferimento e uno dei principali dell'Italia è stato messo in discussione.

Spalletti? Merita un voto molto alto, sta a otto giornate dalla fine in piena corsa per lo scudetto. Anche se non dovesse vincerlo ci andrebbe molto vicino. Il Napoli gioca bene e se va sotto non si scompone. Spalletti meglio di Mourinho e Sarri quest'anno, non c'è dubbio”.