Fassone: “Rodriguez giocatore affidabile, De Laurentiis bravo a costruire valore aziendale incredibile”

Fassone: “Rodriguez giocatore affidabile, De Laurentiis bravo a costruire valore aziendale incredibile”

L’ex dirigente azzurro Marco Fassone ha parlato di varie tematiche inerenti al Napoli a Radio Marte

di Domenico D'Ausilio, @dom_dausilio

Marco Fassone, ex dirigente di Napoli e Milan, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Radio Marte.

Fassone su Gattuso

“A Milano Gattuso trovò una situazione critica e dopo qualche partita, disputò un campionato eccellente. Anche a Napoli, Gattuso ha avuto bisogno di qualche settimana per trasferire il suo credo e le sue idee alla squadra e sono certo che il girone di ritorno il Napoli avrà un approccio migliore”.

Su Napoli-Juventus

“Napoli-Juve è stata una gara complessa, nel primo tempo non c’è stato neanche un tiro in porta e il Napoli ha dato grandissima importanza alla difesa lasciando pochissimo spazio alla Juventus. L’applicazione dei giocatori è stata la cosa più bella del Napoli e tutte quelle distrazioni e leggerezze che avevo visto nelle gare precedenti finalmente non ci sono state. Nell’applicazione, determinazione e cattiveria c’è da essere soddisfatti”.

Su Ricardo Rodriguez

“Il Napoli fatica sulla fascia sinistra. Ricardo Rodriguez è un giocatore affidabile, non sbaglia mai la partita, è applicassimo e magari non è così bello da vedere, ma Gattuso lo ha sempre utilizzato al Milan, lo conosce bene e se il Napoli lo prenderà, di certo darà il suo contributo”.

Sul Napoli di De Laurentiis

“De Laurentiis è stato molto bravo, soprattutto nell’ultimo decennio, a costruire un valore aziendale incredibile e non escludo che un domani possa valutare offerte, ove mai ce ne saranno. Il Napoli è tra i bocconi più interessanti nel panorama calcistico italiano. La Juventus ha una rosa talmente più ampia delle altre che immagino possa portarla a vincere lo scudetto anche quest’anno, ma mi piace un campionato così attraente fino alla fine. Con De Laurentiis il rapporto è rimasto bello perché quei 2 anni in azzurro sono stati davvero buoni. Dopo la mia uscita dal Milan non ci siamo più sentiti tanto. A Napoli non sono riuscito a fare granché nella parte extra sportiva ed è un mio rammarico”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy