Fabbroni: “Il Napoli aveva a disposizione un bonus, ora servono quattro vittorie. E su Gattuso…”

di Giuseppe Canetti
Napoli Champions

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Mario Fabbroni, giornalista. Di seguito le sue dichiarazioni riguardanti il Napoli.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

“Di Gattuso prima si voleva la testa, poi…”

Napoli Spezia
(Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Le parole di Fabbroni:

Sul pareggio contro il Cagliari

“Responsabilità di Gattuso? Non tornerei sul latte versato, anche perché il Napoli ne ha già versato. Aveva a disposizione un bonus, ora o fa 4 vittorie oppure qualunque discorso perde importanza, dall’arbitro al portiere che non copre bene il suo palo. Il comportamento di Gattuso per tutta l’annata è stato ondivago: prima ne è stata chiesta la testa, ora c’è una restaurazione. Il premio è semplice: Champions o morte”.

Sul ‘prossimo’ allenatore azzurro

“Spalletti è sicuramente un buon tecnico anche se ha un pessimo carattere, quasi mai ha lasciato positività dietro di sé. Sicuramente come allenatore ha avuto delle grandissime performance, come le 11 vittorie consecutive alla Roma. Spalletti è certamente un nome interessante, forse anche adatto a una piazza passionale, magari potrebbe avere qualche comportamento un po’ diverso. La squadra a Napoli è unica: lui ha allenato a Roma e Milano, hanno due squadre. Qui deve fare dei calcoli comportamentali un po’ diversi”.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy