Diawara: “Che onore lavorare con Ancelotti! Fabiàn e Zielinski due fuoriclasse, vogliamo vincere dei trofei”

Diawara: “Che onore lavorare con Ancelotti! Fabiàn e Zielinski due fuoriclasse, vogliamo vincere dei trofei”

Diawara: “Che onore lavorare con Ancelotti! Fabiàn e Zielinski due fuoriclasse, vogliamo vincere dei trofei”.

di Redazione

Amadou Diawara, centrocampista del Napoli, è intervenuto ai microfoni di Radio Goal, trasmissione in onda su Kiss Kiss Napoli, radio ufficiale del club azzurro:

Ho giocato a calcio da bambino, è sempre stato il mio sogno. Sono felice che sia diventato il mio lavoro. In allenamento cerco sempre di migliorare perché scendo in campo per divertirmi. Mi piace giocare a calcio, mi piace scendere in campo per allenarmi ogni giorno“.

Ultime due da titolare, due grandi partite. Ti trovi bene?Sì, le scelte sono dell’allenatore e penso che stiamo dando tutti un contributo per arrivare ai nostri sogni. Siamo felici di giocare tutti“.

Com’è lavorare con Ancelotti?E’ un grandissimo onore. E’ un vantaggio lavorare con un allenatore così importante”.

Napoli-Lazio con tante assenze, abbiamo visto un grande Napoli. Il gruppo è di grande livello?Noi abbiamo un grande gruppo, nello spogliatoio andiamo tutti d’accordo. Ci sono solo campioni qui, arrivare a Napoli non è facile e significa che si è forti. Qualsiasi scelta del mister è giusta“.

Ci credete ancora a raggiungere la Juve?Sì, il campionato non è finito, cerchiamo di continuare così e di accumulare quanti più punti possibili“.

La Coppa Italia è uno degli obiettivi?Con il Milan saranno due partite toste. Non sarà facile giocare lì ma stiamo preparando bene le partite per vincerle entrambe”.

Sul clima di San Siro:Il calcio deve essere una cosa che rende felice le persone, dai bambini ai malati. Deve essere divertimento e lavoro“.

Quanto sei cresciuto dal tuo arrivo al Napoli?Molto. Sono arrivato con Sarri che mi ha dato una grossa mano e con Ancelotti sto crescendo di giorno in giorno. Venire a Napoli non è stata una scelta sbagliata“.

Fabiàn Ruiz?A volte vedendolo giocare, mi chiedo se abbia la sua età o sia più grande. Scherzo sempre con lui sull’età: vederlo giocare è una meraviglia“.

Grandi emozioni al Napoli, ricordi il gol al Chievo?Indimenticabile. Stavo giocando poco in quel periodo e un gol del genere al 90′ fece esplodere lo Stadio. Tornai a casa e c’erano tanti messaggi dei tifosi fin sulla porta“.

Europa League?E’ un obiettivo importante ma abbiamo ancora delle partite prima dell’Europa League”.

Nazionale?E’ stato bellissimo esordire. Non ero molto sicuro della cosa ma quando sono arrivato all’aeroporto mi hanno accolto come un re. Mi aspettavano 4000 persone, è stato bellissimo. Mi hanno fatto fare il giro della città e ho capito che non ho sbagliato a scegliere la Guinea. Potevo scegliere l’Italia ma il cuore mi ha detto di tornare a casa“.

Esperienza a Napoli? La vivo bene, i tifosi sono calorosi. Fa piacere, fino ad un certo punto magaru (ride, ndr.) che ci sono così vicini“.

Vivi tanto la città? Non tanto, sono spesso a casa“.

Passioni?Ascolto musica e vedo tanti film comici“.

Piatti preferiti?Da professionista devo stare attento a mangiare ma a Napoli si mamngia benissimo. Sinceramente a Napoli mangerei tutto (ride, ndr.) ma la domenica posso mangiare qualcosa in più. La cosa che mi fa impazzire è la pizza“.

Compagno con cui ti trovi meglio?Adam Ounas, sono molto legato a lui“.

Napoli molto giovane: Ounas è forte, sono felice perché sta trovando molto spazio. Zielinski è un fuoriclasse e tutto il gruppo è molto forte. Spero che vinceremo qualcosa“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy