Corrado Orrico, ex allenatore di Inter ed Empoli è intervenuto a Radio Punto Zero, que

di Redazione

Corrado Orrico, ex allenatore di Inter ed Empoli è intervenuto a Radio Punto Zero, queste le sue parole:

“Contro il Barcellona la Juventus se la giocherà e potrà anche superare il turno, tutto dipenderà dalle scelte di Allegri che dovrà affidarsi alle certezze in difesa senza fare esperimenti.

Real Madrid? Sarri è un ottimo allenatore ma considero un errore madornale aver lasciato Sergio Ramos libero di attaccare la palla mantenendo la squadra a zona. Avrei chiesto a Koulibaly di fare a sportellate con lo spagnolo. Non si può perdere Higuain e puntare su tanti ragazzotti di belle speranze.

Il Napoli è una realtà, non può pensare sempre e solo al futuro. In estate serviva un asso sul mercato, uno come Morata. I 90 milioni di Higuain dovevano essere investiti su un altro fuoriclasse in attacco, uno vero, autentico. Sono convinto che Sarri resterà al Napoli, De Laurentiis mette “trappole” in ogni contratto ma al di là di questo aspetto non c’è di meglio in giro per l’allenatore.

Empoli-Napoli? Non ci sarà partita se non dal punto di vista emotivo per Sarri che ritroverà tanti amici. Sono sicuro che gli azzurri vinceranno con tre gol di scarto. L’Inter è molto forte, ha pagato la scelta di De Boer, un tecnico straniero presuntuoso proprio come Benitez che, nei suoi due anni di Napoli, andava bastonato perché cocciutamente ha insistito a far giocare male la sua squadra. Con Pioli è cambiato tutto.

Negli allenatori toscani c’è un dna preciso, hanno lo spirito giusto per storia, tradizione, linguaggio, cultura, esperienze molteplici”. REDAZIONE – .

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy