Il Mattino – Coronavirus, nessun panico per Fabio Cannavaro

Il Mattino – Coronavirus, nessun panico per Fabio Cannavaro

di Alessandro Silvano Davidde, @ASDavidde
Fabio Cannavaro

Chi può se ne è già andato (vedi Hamsik), chi invece deve pianificare l’inizio della stagione (vedi Fabio Cannavaro) è rimasto in Cina. E senza farne un dramma. L’edizione odierna de Il Mattino ha fatto il punto sul calcio in Cina.

Coronavirus, nessun dramma

 

Perché è vero che come misura preventiva la Federcalcio cinese ha sospeso l’inizio del campionato e rinviato a data da destinarsi la finale di Supercoppa prevista il 12 febbraio, ma per il resto non tutto si è fermato. Per esempio “capitan” Cannavaro prepara l’esordio del suo Guangzhou Evergrande nella Champions asiatica prevista il 19 febbraio. Con un’unica variazione al programma: le prime tre gare del girone saranno tutte giocate fuori casa, con esordio inMalesia con lo Johor. Ovvio, con i confini chiusi, inevitabile. Probabile che Cannavaro e i vertici del club decidano di restare in ritiro fuori dalla Cina per qualche settimana, ma tutto lì scorre in maniera diversa dai racconti. Perché un conto è stare nell’epicentro della pandemia, un conto a oltre mille chilometri come succede a Cannavaro e al suo staff napoletano: certo, c’è attenzione con l’uso di mascherine, controlli della temperatura all’interno del quartier generale della squadra campione di Cina ma nulla che lasci pensare a un clima di quarantena o di terrore.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy