Sampdoria, Ranieri: “Il Napoli è gagliardo e determinato. Non bisogna fidarsi degli azzurri”

Sampdoria, Ranieri: “Il Napoli è gagliardo e determinato. Non bisogna fidarsi degli azzurri”

di Claudia Vivenzio
Sampdoria, Ranieri conta le assenze

Il tecnico della Sampdoria, Claudio Ranieri, ha rilasciato alcune interessanti dichiarazioni nella conferenza stampa di presentazione del match col Napoli

Sampdoria, Ranieri: “Il Napoli è determinato”

Claudio Ranieri, tecnico della Sampdoria, ha rilasciato una serie di dichiarazioni nella conferenza stampa di presentazione del match contro il Napoli.

Sul Napoli

Mi aspetto un Napoli gagliardo. La squadra azzurra è determinata, ha trovato nuova linfa con Gattuso. Hanno battuto la Juventus e la Lazio. Mi aspetto un’autentica battaglia, un incontro tirato per tutti i novanta minuti. Non bisogna mai fidarsi del Napoli, ma così come tutte le squadre in generale. Loro sono una signor squadra, so che vogliono prendersi i tre punti ma noi siamo pronti ad affrontarli. Noi giochiamo in casa e cercheremo di fare la nostra partita. Non sarà facile per noi, ma nemmeno per loro

Sul calciomercato

I nostri operatori di mercato hanno fatto il massimo che si doveva fare, noi dobbiamo salvarsi. La Gumina? La Sampdoria lo seguiva da tanto tempo. E’ un giocatore veloce e quindi molto abile nel contropiede. Ad Empoli non è riuscito ad esplodere per vari infortuni ma qui è arrivato estremamente motivato. Yoshida? Mi mancava un altro centrale di destra, è molto forte di testa e ha anche tanta personalità. Regini? Mi è molto dispiaciuto perderlo perché è stato un professionista esemplare che ha sempre risposto presente. Difensivamente siamo a posto

Su Caprari al Parma

Mi dispiace molto che se ne sia andato. Ma lui aveva perso l’entusiasmo e lo capisco perché voleva giocare. Gli posso soltanto augurare il meglio perché è un ragazzo d’oro, spero anche che ritrovi di nuovo l’entusiasmo. Io non potevo accettare che restasse controvoglia. Tutti vogliono giocare, ma nessuno è venuto a parlarmi. La squadra mi ha sempre dato il meglio, Lazio a parte. Non chiudo la porta a nessuno. Guardo gli allenamenti e se mi convincono li metto in campo

Su Thorsby

Non lo conoscevo. L’ho visto in una partita tra di noi e mi ha impressionato. Non ha molta fantasia, ma mi corre per 13 km a partita. È uno su cui puoi contare, uno da 6.5 sempre. È una mezzala a tutto campo, fa tutto quello che gli chiedo. Magari non mi darà un 8, ma nemmeno mai un 5

Su Quagliarella

Sono convinto che in questo girone di ritorno ci regalerà diverse perle regali

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy