Chiariello: “Impossibile per il Napoli riprendere il terzo posto, romane in fuga”

Chiariello: “Impossibile per il Napoli riprendere il terzo posto, romane in fuga”

di Luca D'Isanto, @Luca_disanto1

Il giornalista Umberto Chiariello è intervenuto ai microfoni di Radio Punto Nuovo con il suo consueto EditoNuovo. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli1926.it“Le romane in questo campionato sono protagoniste. Lazio con un grande salto di qualità, con un quartetto di Milinkovic-Savic, Immobile, Luis Alberto e Correa. La Roma era un’incognita, sembrava una squadraccia, il Napoli attuale. Hanno un allenatore bravo, un direttore sportivo molto bravo, hanno lavorato bene portando Smalling e Mancini, migliorato Pellegrini e Zaniolo, preso Veretout che era già con un piede a Napoli. Hanno mantenuto Dzeko, un riferimento importantissimo. Per il Napoli acciuffarle sarà un’impresa impossibile”.

(Photo by SSC NAPOLI/SSC NAPOLI via Getty Images)

L’EditoNapoli di Chiariello: “I giocatori hanno il mio appoggio”

Il giornalista ha poi proseguito, concentrandosi sulle vicende di casa Napoli: “I calciatori lo pesano un allenatore, così come l’allenatore pesa i suoi calciatori. Quando si abituano a lavorare tanto e lavorano poco, si chiedono “ma qui cosa ci faccio?” Giovanni Galli è un esempio: erano una banda di matti, non si allenavano mai e lui cominciò a litigare perché veniva da Sacchi. Non siamo ai livelli di Galli, ma un po’ qualcosa c’è. Se sono abituati a due ore di allenamento, non è possibile allenarsi soltanto 45 minuti, da questo punto di vista i giocatori hanno il mio appoggio”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy