Chiariello: “Il Napoli sembra una squadra di basket. Al momento c’è un problema tattico, vi spiego la cura”

Chiariello: “Il Napoli sembra una squadra di basket. Al momento c’è un problema tattico, vi spiego la cura”

di Mattia Di Gennaro
Chiariello dopo Napoli Barcellona

Il giornalista Umberto Chiariello ha parlato ai microfoni di Radio Punto Nuovo nel suo consueto Editoradio. Di seguito le sue dichiarazioni.

Umberto Chiariello, l’editoradio sul Napoli

Chiariello sulla Coppa Italia

“Quando De Laurentiis decise di cambiare allenatore, scelse Gattuso e lo presentò come Ringhio Star. Oggi la Gazzetta ha certificato Ringhio Star col titolo della prima pagina. E’ un Ringhio più da montagne russe perché questo signore al Napoli ha fatto 5 vittorie e 5 sconfitte. Intanto impazza la polemica sulle Poste Italiane, perché Sarri ha detto che se voleva vivere tranquillo avrebbe lavorato per loro. Stasera Milan-Juve, il Napoli dovrebbe tifare per la Juve perché se vince la Coppa Italia, si apre uno spazio per l’Europa League, in caso contrario, non ce ne sarebbe.

Gattuso pensava di allenare una squadra di calcio ed invece è un squadra di basket, perché nel basket il pareggio non è previsto. In 10 partite ha fatto 5 vittorie e 5 sconfitte. Batte Lazio, Juve ed Inter, le tre squadre in lotta per lo scudetto. Perde con la Lazio – per un errore di Ospina – per cui in quattro gare con squadre di vertice, fa benissimo, salvo impantanarsi con Parma, Lecce e Fiorentina. Perché? Non è solo un’altalena, un saliscendi, una squadra volubile, c’è un prolema tattico. Il Napoli con baricentro basso ha una consistenza, il Napoli che prova a fare la grande partita non ha consistenza. Napoli squadra malata e minata nelle certezze da Ancelotti, deve ancora trovarsi e la cura si chiama baricentro basso”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy