Chiariello: “Lotta scudetto in due, romane in corsa e Napoli isolato. Azzurri cambiati contro il Bologna”

Chiariello: “Lotta scudetto in due, romane in corsa e Napoli isolato. Azzurri cambiati contro il Bologna”

di Francesco Melluccio

In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’ in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Umberto Chiariello, giornalista, con il suo EditoNuovo.

La lotta scudetto

Sarri non è uomo da campionato e si fa superare da Conte e la sua Inter. Contro la ex Scansuolo, la Juve non riesce a vincere anche per colpa delle papere di Buffon. Il Sassuolo fa esordire un 2001, il calcio è bello anche per questo. Lotta tra Juve e Inter, alle spalle le romane continuano a macinare, Immobile può battere il record di Higuain. C’è da aspettare il Cagliari stasera e l’Atalanta è tornata a vincere. Se davanti scappano tutte, c’è chi rimane al palo: il Napoli di Ancelotti, settimo. In coda non ci sono grandi segnali di encefalogramma sveglio. Cellino tornerà su Corini e Grosso lascerà un bottino di 0 punti. Era necessario questo cambio? La lotta alla salvezza“.

Il Napoli

La partita con il Bologna ha evidenziato molte storture da parte dell’allenatore. Il Napoli dopo Liverpool ha dimostrato come vincere, attaccando e con 9-10 uomini dietro la linea della palla. Ancelotti è ricorso al 4-3-3, come ali Lozano e Insigne, anche se Callejon è da tre partite che non gioca, segnale molto grave. Sceglie Elmas come terzo centrocampista contro Allan infortunato. Chi schiera terzino? Maksimovic e Di Lorenzo a sinistra. Centrocampista centrale? Zielinski, che non lo può fare“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy