Chiariello: “Arbitraggio da alchimisti, vogliamo tornare al calcio pane e salame?”

Chiariello: “Arbitraggio da alchimisti, vogliamo tornare al calcio pane e salame?”

di Luca D'Isanto, @Luca_disanto1

Il giornalista Umberto Chiariello è intervenuto ai microfoni di Radio Punto Nuovo. Ecco l’EditoNuovo odierno, che analizza la riunione per comprendere meglio il VAR e le ultime disposizioni arbitrali. Di seguito quanto evidenziato dalla riunione di CalcioNapoli1926.it:

“La riunione tra Rizzoli, capo tecnico degli arbitri, e gli allenatori è finita con un franco confronto, ma anche con tanta confusione in più. Per esempio, il rigore su Zielinski in Fiorentina-Napoli, entra in discussione. Montella e Pradè hanno detto: ‘Quel rigore non l’avrei dato’. Oggi gli arbitri sono quasi alchimisti, addirittura i quotidiani di oggi da una spiegazione su come si muovono le braccia… Stiamo arrivando alla pietra filosofale. Vogliamo tornare al pane e salame e quando c’è fallo di mano – conclude Chiariello – è rigore punto e basta?”.

Chiariello su Milan-Napoli

Tra tante polemiche in casa Napoli, c’è qualcosa che solletica la mia fantasia: la sfida dei numeri 1. Sabato a San Siro ci saranno un napoletano con la maglia del Milan e un friulano con la maglia del Napoli. Uno è Gigione Donnarumma che gioca da cinque anni in Serie A ed è ’99. Un altro, Alex Meret, ha due anni in più e molta meno esperienza. Ciò non significa che non possa scavalcare lo stabiese. Mi ricorda tantissimo la storia di Albertosi e Zoff. Siamo tornati a questa storia ed alla grande trafila dei portieri italiani.

1 Commenta qui

Recupera Password

accettazione privacy