Capuano: “Al Napoli accade ciò che successe al Bayern, non è possibile esonerare subito Ancelotti”

Capuano: “Al Napoli accade ciò che successe al Bayern, non è possibile esonerare subito Ancelotti”

di Sabrina Uccello
Capuano

In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo, è intervenuto Giovanni Capuano. Il giornalista di Radio24 ha parlato dei temi attuali della Serie A e del Napoli di Ancelotti: “Cristiano Ronaldo in questo momento è un piccolo problema di gestione per Sarri e la Juventus, è al di sotto del suo rendimento generale. Il problema è che questo si sposa con l’ottimo momento di Dybala. Credo che questo momento negativo possa essere una risorsa, se la Juve ed il Portogallo riusciranno a farlo crescere, credo sarà più semplice convincerlo di starsene un po’ più in panchina. Ancelotti? Una profonda delusione. Le sue parole di domenica sera hanno certificato della crepa che c’è tra società allenatore, squadra ed allenatore. Non so se sarà possibile raddrizzare la stagione. Sarri? Da quando è arrivato alla Juve, ha tarato la squadra in maniera molto pragmatica. La fase difensiva non funziona ancora al 100%, è in fase di rodaggio. Mi pare si sia calato nei panni della squadra ed è mutato a seconda di questa. Non è ancora la Juventus che ci aspettiamo, deve sicuramente migliorare. Il bilancio di Sarri è più positivo che negativo, con il problema che dall’altra parte Conte sta facendo qualcosa di straordinario”.

Capuano sul Napoli di Ancelotti

“Esonerare Ancelotti? Non è semplice. Quando scegli un allenatore di quel genere, lo sposi e anche nelle difficoltà, non hai le possibilità di esonerato subito. Mi preoccupa perché quello che sta succedendo è uguale a ciò che successe col Bayern. A fine anno ci sarà una rivoluzione, senz’altro.”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy