Cagliari, Simeone riconosce la forza del Napoli: “Dispiace, azzurri superiori”

di Francesco Melluccio

Giovanni Simeone, attaccante del Cagliari, è intervenuto sul sito ufficiale della squadra sarda per parlare della sconfitta pesante contro il Napoli di questo pomeriggio. Il 4-1 si può addirittura dire che stia stretto agli azzurri, considerando le molte occasioni da gol tra primo e secondo tempo, più di 10. Secondo l’argentino, figlio del noto allenatore ed ex calciatore Diego Simeone, la squadra di Gattuso è stata superiore in tutto, per questo motivo era anche complicato trovare punti nella giornata di oggi.

LE PAROLE DI GIOVANNI SIMEONE

Di seguito le parole del Cholito Giovanni Simeone, punta del Cagliari.

Dobbiamo invertire la rotta e in fretta, ci stiamo provando da tanto ma ancora le cose non vanno per il verso giusto. Non dobbiamo deprimerci, è una questione mentale e se ne esce tutti insieme lavorando di gruppo e ragionando su ciò che non va. Bisogna essere compatti, cattivi, decisi e attenti su ogni particolare.

Avevamo davanti una squadra forte e con grande qualità in tutti i settori e negli interpreti. Non è stata la prestazione che volevamo, abbiamo provato a pressare subito forte ma loro hanno messo in campo le loro caratteristiche e hanno preso in mano le redini. Quando trovi rivali così bravi se non sei perfetto fai fatica. Dispiace, penso che l’unica ricetta in questo momento sia il lavoro e provare a incidere su ciò che ci sta mancando o non stiamo facendo bene. L’arrivo di Nainggolan? Radja è un calciatore forte e un elemento di personalità. Ci darà tanto a livello tecnico in campo e di esperienza nello spogliatoio. Non è il momento di guardare la classifica o soltanto quella. Ora conta rimanere uniti e analizzare gli errori, sapendo che abbiamo le qualità per fare molto meglio.  

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy