Cagliari-Napoli, i convocati di Di Francesco: c’è l’ex Pavoletti, out Ounas

di Francesco Melluccio

Sono stati appena diramati i convocati del Cagliari per la sfida con il Napoli di domani pomeriggio, alle 15 alla Sardegna Arena. Di Francesco lascia in tribuna l’ex Adam Ounas, c’è invece Leonardo Pavoletti, che molto probabilmente non sarà nei titolari. Favorito infatti Simeone al fianco del capitano Joao Pedro.

I CONVOCATI DEL CAGLIARI PER IL NAPOLI

Di seguito i convocati di Eusebio Di Francesco, per la sfida del Cagliari con il Napoli.

Portieri: Aresti, Cragno, Vicario.

Difensori: Tripaldelli, Pinna, Pisacane, Lykogiannis, Ceppitelli, Zappa, Boccia, Walukiewicz, Carboni.

Centrocampisti: Marin, Caligara, Nandez, Oliva.

Attaccanti: Simeone, Joao Pedro, Tramoni, Pereiro, Cerri, Pavoletti, Sottil, Contini.

LE PAROLE DI EUSEBIO DI FRANCESCO

Eusebio Di Francesco, allenatore del Cagliari, nella consueta conferenza stampa virtuale, ha parlato dell’importante sfida di domani contro il Napoli. Di seguito quanto dichiarato dal tecnico del club sardo.

Ecco un estratto:

“L’arrivo di Nainggolan ci dà tanto, è arrivato forse in ritardo ma ora conta soltanto averlo a disposizione. Ovviamente dipenderà dalla sua condizione, che ora non è ottimale ma andrà a crescere. Radja ha caratteristiche sia offensive che difensive, ricordo che l’anno scorso ha fatto anche il mediano basso: non penso sia il suo ruolo ideale, ma fa capire la sua disponibilità. Normale che più vicino è alla porta e più fa male: l’importante per me è anche solo metterlo in campo perché è un giocatore che fa la differenza, dobbiamo metterlo nelle migliori condizioni ma non a sua disponibilità”. 

“Contro il Napoli, al di là del modulo, è l’atteggiamento che fa la differenza: penso che torneremo a 4, ma deciderò stanotte. Abbiamo preparato la partita allo stesso modo, ma sappiamo quanto possano essere pericolosi davanti. È una squadra forte che ambisce ad arrivare tra le prime, aggressiva: dovremo essere bravi a sfruttare la nostra qualità, come abbiamo saputo fare anche a Roma. Ci serve continuità all’interno della partita, dal punto di vista fisico e mentale”.

PER RILEGGERE LA CONFERENZA CLICCA QUI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy