Bagni: “I calciatori azzurri fanno sempre gli stessi errori. Napoli da scudetto? Ho sbagliato…”

di Giovanni Montuori

A Radio Marte, nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete”, è intervenuto Salvatore Bagni. L’ex centrocampista del Napoli ha commentato la prestazione degli azzurri contro l’Udinese e il momento di forma della squadra di Gattuso:

“Gattuso non ha colpe per il rendimento della squadra. La mette in campo bene, però gioca Lozano davanti e non va bene, gioca Petagna e non va bene. In questo momento sono gli uomini che fanno fatica, non lui. Rrahmani ieri ha fatto un errore assurdo, non si può assolutamente. Gattuso non c’entra niente in tutto questo. Una volta che hai subito un gol così quasi non ti riprendi più. Non c’è più guizzo, non c’è carattere. Sembrava fosse finita la partita, invece c’era tempo. L’Udinese ha giocato di profondità, sono stati bravi perché hanno preso d’infilata il centrocampo del Napoli e hanno concluso spesso. Peraltro era una squadra che aveva fatto peggio in altre giornate. Sono veramente troppe le sconfitte in campionato. Forse mi sono sbagliato nel dire che è una squadra da scudetto, manca quel quid in campo quando le cose vanno male. Ieri Bakayoko ci ha salvato, adesso però ci sono tante squadre che stanno risalendo come l’Atalanta. Per esempio gli orobici prendono gol e riprendono a giocare come al solito, questo nel Napoli non lo vedo. Non sono deluso però, sono contento della vittoria”.

CLICCA QUI PER LE ULTIME SUL NAPOLI

Osimhen

osimhen covid
(Photo by SSC NAPOLI/SSC NAPOLI via Getty Images)

Bagni ha poi commentato l’assenza di Osimhen:

“Sarebbe stato determinante non tanto per i gol quanto per i movimenti. Petagna ha altre caratteristiche, Insigne però a un certo punto ha fatto un segno d’insofferenza perché non si muoveva nessuno. Però è andata così ed è andata bene. Se non avesse vinto il Napoli sarebbe stato in piena crisi. Tutte le settimane leggo di sfuriate e chiacchiere negli spogliatoi. Però si vede che non gli entra dentro ai ragazzi, perché ricadono sempre negli stessi errori”.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy