Aspas, il fratello: “Non pensavo che il Celta lasciasse partire Lobotka. Su Iago…”

Aspas, il fratello: “Non pensavo che il Celta lasciasse partire Lobotka. Su Iago…”

di Mattia Di Gennaro

Jonathan Aspas, calciatore e fratello di Iago Aspas, ha parlato ai microfoni di Radio Marte della cessione di Lobotka dal Celta al Napoli.

Aspas, il fratello: “Non pensavo che il Celta lasciasse partire Lobotka”

“Lobotka non lo conosco personalmente. Qualche anno fa, durante le vacanze di Natale l’ho visto e salutato, ma non lo conosco bene. Calcisticamente invece, mi piace molto e lo scorso anno ha disputato un campionato di livello altissimo. Quest’anno invece, complice il campionato non esaltante del Celta, nessuno si è messo particolarmente in mostra. Lobotka è un centrocampista che cerca sempre la palla, non la butta mai e si inserisce per giocare in avanti. Lobotka simile a Xavi? Somiglia più a Modric, secondo me. Xavi gioca più di prima e di 1-2, mentre Lobotka ha una qualità diversa che è quella di portare molto bene palla al piede e sa stare tra le linee. Mi ricorda Modric nel modo di giocare, penso e spero farà bene e sono proprio curioso di vederlo giocare nel Napoli. Solo il Napoli negli anni scorsi è stato capace di tenere testa alla Juventus. Quest’anno invece tante cose non hanno fatto il bene di squadra e società e ritrovare lo spirito giusto ora non è facile. Però, il Napoli è fatto di campioni e ottimi giocatori e basta nulla per riaccendere la scintilla. Iago a Napoli a gennaio? Non pensavo che il Celta lasciasse partire Lobotka a gennaio ecco perché non credo affatto che lasci partire anche mio fratello. Qualche sirena è arrivata anche dal Barcellona che cerca un attaccante, ma il presidente del Celta non credo lo lascerà andare via. Fabian Ruiz ha qualità, ha trovato stabilità a Napoli, è giovane e può ancora crescere e farsi vedere. Al di là delle sirene, credo che il Napoli sia concentrato per uscire dalla crisi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy