Ancelotti sui social: “Momento importante per fare meglio e passare il turno”

Ancelotti sui social: “Momento importante per fare meglio e passare il turno”

di Luca D'Isanto, @Luca_disanto1

Carlo Ancelotti oggi è intervenuto in conferenza stampa per presentare Napoli-Genk di domani sera. Ultima gara della fase a gironi di Champions League, agli azzurri basta un punto per qualificarsi agli ottavi di finale. Il passaggio del turno della prestigiosa competizione europea adesso è l’obiettivo minimo, mentre la classifica del campionato si fa sempre più complicata. Il quarto posto e il rispettivo piazzamento Champions si allontana, la squadra dovrà reagire per non perdere ulteriore terreno. L’allenatore su Twitter e social ha scritto:

È un momento importante per fare del nostro meglio e passare il turno. Forza Napoli Sempre.

Quale sarà il futuro di Carlo Ancelotti?

Napoli-Genk può essere il primo passo per riprendersi Napoli. Il futuro in panchina non è più così saldo, Gennaro Gattuso potrebbe essere il suo erede in azzurro. L’ex Milan non vorrebbe fare da semplice traghettatore, quindi in caso di addio ad Ancelotti, il Napoli proporrebbe a Ringhio un contratto da 18 mesi (fino al termine della stagione 2021).

(Photo by Getty Images)

Nel post partita della gara con l’Udinese, l’allenatore del Napoli aveva risposto così a Sky Sport: “Gattuso? Fa parte del gioco, è assolutamente normale per chi sta fuori. Rino è un fratello. Ultimamente non ci siamo sentiti, non gli ho chiesto niente perché mi fido delle parole del presidente che ha detto di fidarsi di me. Non ho mai pensato di lasciare, mi sento molto più coinvolto ora di quando le cose andavano bene. In certi casi, peggio sono andate le cose e meglio andranno poi. Mi sento coinvolto, sì. Quando si fa bene nel calcio è merito dei giocatori, quando si fa male è colpa degli allenatori. Mi sento molto più coinvolto ora di quando facevamo bene. Questa squadra deve riuscire a tornare a tirar fuori il meglio di sé”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy