Agostini: “Osimhen sta crescendo. La lotta Champions è più aperta che mai!”

di Giovanni Montuori

Massimo Agostini, allenatore ed ex calciatore del Napoli, ha rilasciato un’intervista a NapoliMagazine ed ha analizzato la situazione in casa azzurra e in particolare la crescita di Osimhen. Di seguito le sue dichiarazioni.

Agostini sul Napoli e su Osimhen

Osimhen
Victor Osimhen (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

“Il Napoli meritava di vincere, per le occasioni avute contro il Cagliari. Una disattenzione è costata il pari agli azzurri, a due minuti dalla fine della partita. Non c’è ancora nulla di compromesso dopo questo pareggio, considerando anche il pari dell’Atalanta col Sassuolo.

Osimhen ha fatto un bel gol, gli è stato poi annullato un altro gol ancora più bello del primo. Osimhen è in netto miglioramento, sta facendo bene, e per questo anche le scelte di Gattuso lo premiano con la maglia da titolare. Il nigeriano fa reparto, protegge bene la palla e segna.

Servono 4 vittorie, intanto contro lo Spezia non bisogna sbagliare partita considerando che ci sarà anche lo scontro diretto Juventus-Milan. Se dovessero pareggiare, con una vittoria del Napoli, ci sarebbe la possibilità di tornare a pari punti a quota 70. È tutto ancora da giocare, il calendario va affrontato senza fare troppi calcoli, non bisogna dimenticare nemmeno la Lazio che ha una gara da recuperare e potrebbe riagganciarsi. Il pari dell’Atalanta contro il Sassuolo ci poteva stare; la squadra di Gasperini dopo 20 minuti è rimasta in 10 uomini e non ha mollato, tenendo presente che il Sassuolo può sempre metterti in difficoltà è stata comunque una prova di forza.

Il Napoli, a -2, puo’ ancora recuperare. Bisogna stare attenti. Non vanno persi punti nelle prossime 4 partite. Meret sta facendo bene, è il Meret che abbiamo visto alla Spal, forte, deciso e convinto. Meret era il portiere che doveva contendere il posto a Donnarumma in Nazionale, per cui non mi sorprende: il Napoli ha un grande portiere. Per la qualita’ del gioco, il Napoli avrebbe meritato di vincere, considerando soprattutto il gol annullato a Osimhen e la traversa colpita da Demme. Insigne, a mio avviso, offre sempre garanzie.

Demme è un giocatore di personalita’, prova a concludere senza paura, di tanto in tanto. Contro i sardi e’ stato anche sfortunato. I cambi di Gattuso, in quel momento della partita, erano giusti: Politano salta l’uomo e puo’ fare la differenza, Bakayoko al posto di Fabian ci può stare. Fabian ha giocato una buona partita, magari ha voluto farlo rifiatare un attimo. Zielinski, in quel ruolo, sta esprimendo tutte le sue caratteristiche tra le linee. Elmas può dare un contributo negli ultimi 15 minuti.

Juventus-Milan non so se sarà decisiva, ma di sicuro sarà molto importante per tutte le contendenti alla corsa Champions. Se una delle due si ferma, le altre guadagnano punti. L’Atalanta va a Parma, quest’ultima già retrocessa, mentre la Lazio va in trasferta a Firenze, con i viola che si devono ancora salvare, non prevedo pertanto una gara facile. Sono due squadre di qualità, per cui si presuppone la vittoria di entrambe. Penso che anche il Napoli possa andare a vincere contro lo Spezia in trasferta. L’eventuale pari tra Juventue e Milan non accontenterebbe nessuno, giocheranno per vincere perché sono tre punti che potrebbero assicurare un posto in Champions”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy