Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

ultimissime calcio napoli

Agostinelli: “Napoli e milanesi si giocano lo scudetto, Zielinski discontinuo”

Getty Images

Andrea Agostinelli ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di 1 Station Radio, soffermandosi sulla lotta scudetto tra Milan e Napoli

Domenico D'Ausilio

Andrea Agostinelli, cronista Rai ed ex allenatore, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di 1 Station Radio, soffermandosi sulla lotta scudetto tra Milan e Napoli.

Agostinelli sulla lotta scudetto tra Milan e Napoli

 Piotr Zielinski (Photo by SSC NAPOLI via Getty Images)

“Atalanta? È la stessa della scorsa stagione, ma è stata martoriata dagli infortuni. Mancano Toloi, Pessina, Djimsiti, e nonostante ciò sono al quarto posto. Lotteranno per arrivare quarti, che è l’unico posto disponibile visto che i primi tre posti sono già assegnati: Napoli, Milan ed Inter si giocheranno lo Scudetto. Per il quarto posto sarà una lotta tra Atalanta, Lazio e Juventus, escludo la Roma che ha troppi problemi. Insigne? Bisogna vedere se tutto ciò che è stato scritto è verità. Io, al suo posto, vorrei capitalizzare chiedendo cifre importanti. Posso dire, comunque, che Lorenzo merita cifre di un certo livello, perché è il vero capitano e simbolo di questa squadra. Zielinski? Pecca di personalità perché è troppo discontinuo. Non si mettono in discussione le sue qualità, ma se non le esprimi in campo vuol dire che non sei un campione. È un mio cruccio: è un grandissimo calciatore, ma deve essere più continuo. Milan-Napoli? Come rose sono lì, perché il Napoli è più completo nella fase offensiva, mentre il Milan nella fase difensiva. Retrocessione? È un campionato molto duro, quindi anche squadre importanti quali Cagliari e Sampdoria devono stare bene attente, non sono fuori pericolo. Salernitana? Stesso discorso fatto per le altre: ci vuole impegno, nonostante abbia un attacco competitivo. Italia? Affronterà la Svizzera che è una squadra buona e che ha da poco cambiato allenatore. Siamo sicuramente superiori da un punto di vista tecnico, ma non dobbiamo sottovalutare l’avversario”.