In 30mila allo stadio, record negativo per il campionato

In 30mila allo stadio, record negativo per il campionato

di Redazione

La pioggia ha bagnato l’attesa di Napoli-Genoa, il posticipo della ventinovesima giornata del campionato di Serie A. L’altra protagonista della domenica ha convinto molti tifosi a non esserci, a restare a casa, a godersi la comodità della propria tv, di un divano nel quale sprofondare, del tempo libero a disposizione. Ma si tratta pur sempre di scelte e alla fine, nel calcolo complessivo, si registravano 30.059 spettatori che hanno deciso ugualmente di esserci, di godersi dal vivo l’esito di una partita fondamentale, resa ancor più interessante dagli sviluppi del precedente sabato sera.
INCENTIVO. L’inaspettato pareggio della Juventus contro la Spal ha convinto molti tifosi, quelli che inizialmente erano scettici, ad acquistare il biglietto per la sfida contro il Genoa. Sul web circolavano post di sostegno per convincere gli indecisi e molti si sono lasciati trascinare dal ritrovato entusiasmo dopo il passo falso dei bianconeri. La prevendita, lenta, ha avuto una leggerissima impennata ieri mattina, nonostante il clima.
ATMOSFERA. La pioggia è scesa incessante dalle prime ore del mattino, confermando le previsioni della vigilia. Rappresentava il motivo principale che aveva convinto i tifosi a restare a casa. Chi aveva già deciso di esserci s’è avviato in anticipo per evitare il traffico e ingorghi vari. Lentamente, i sediolini rossi iniziavano a diminuire e la gente si sistemava comoda per godersi lo spettacolo sin dall’inizio, applaudendo il chiacchierato Reina, celebrando Albiol (duecento presenze col Napoli) e accogliendo gli avversari, ricordandosi dello storico gemellaggio. Alla fine tutti hanno esultato per una vittoria fondamentale che ha avvicinato il Napoli alla Juventus. I tifosi l’hanno vissuta con ansia fino al gol dello spagnolo. Dopo si sono “sciolti” in un caloroso abbraccio virtuale riservato alla squadra.
PRECEDENTI. Non c’è stato pienone e allora resiste il primato registrato in occasione della partita contro la Juventus, datata 1 dicembre scorso, vissuta dal vivo da 55.567 spettatori, decisa dal gol dell’ex Higuain. Ma ne erano tantissimi anche col Sassuolo (53.609), con l’Inter (49.762), con il Benevento (49.137) per lo storico derby campano in Serie A, con la Sampdoria(48.434) nel giorno del sorpasso di Hamsik a Maradona nella speciale classifica dei gol in maglia azzurra. Appuntamento alla prossima occasione: ce ne saranno ancora diverse. Il Roma.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy