Zazzaroni: “C’è da stabilire una data di ripartenza, così i club pagheranno gli stipendi”

Zazzaroni: “C’è da stabilire una data di ripartenza, così i club pagheranno gli stipendi”

di Mattia Fele
Zazzaroni

In diretta a ‘Punto Nuovo Sport Show’, trasmissione con Umberto Chiariello in onda su Radio Punto Nuovo, ha parlato Ivan Zazzaroni, direttore Corriere dello Sport. C’è ancora molto fermento attorno alla decisione riguardante la ripresa del campionato di Serie A. Secondo Zazzaroni questa decisione, da prendere nel minor tempo possibile, dovrà prendere in considerazione anche la Serie B, da cui non si può prescindere per il discorso promozioni-retrocessioni. Il giornalista ha anche posto il problema della necessità di stabilire una data di ripartenza. Se infatti ci fosse questa certezza, sul modello tedesco, i club saprebbero quanti e quali stipendi pagare ai propri dipendenti. La situazione per ora è ancora in stallo, ma nelle prossime settimane avremo una schiarita in un senso o in un altro.

 

Le parole di Zazzaroni

Zazzaroni

 

“Non capisco perché non vogliano applicare il modello tedesco, se funziona va applicato. I costi del protocollo, 4 milioni, attraverso la Federazione dovrebbero arrivare ad una conclusione. La Serie B in qualche modo deve allinearsi perché devono esserci promozioni e retrocessioni. Per quanto riguarda le responsabilità, vanno analizzate e si stanno preparando ad avere una risposta in merito. Abbiamo tutti bisogno di una data d’inizio, in particolare le società si metteranno il cuore in pace e pagheranno gli stipendi”.

 

 

SEGUICI ANCHE SU TWITTER 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy