Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

serie a

Vieri: “La Juventus offre un non-gioco: per una squadra così è inaccettabile!”

(Getty Images)

Christian Vieri ha rilasciato un'interessante intervista al Corriere della Sera

Mattia Fele

Christian Vieri, ex attaccante di Inter, Milan e Juve, ha rilasciato una lunga intervista al quotidiano de Il Corriere della Sera. Focus del suo intervento il campionato di Serie A e le prospettive della Nazionale di Roberto Mancini verso Qatar 22.

Vieri: "La Juventus non gioca a calcio: è inammissibile"

 TURIN, ITALY - OCTOBER 17: head coach of Juventus Massimiliano Allegri arrives at the stadium prior to the Serie A match between Juventus and AS Roma at Allianz Stadium on October 17, 2021 in Turin, Italy. (Photo by Daniele Badolato - Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

 

 

Di seguito un estratto dell'intervista di Vieri:

"Mi sono molto divertito in questo girone d’andata, ho visto una gran voglia di fare calcio, di imporre il proprio gioco, tutte cose che fanno bene alla serie A. Non è per nulla scontato spadroneggiare sui campi di provincia, dove trovi squadre spavalde, organizzate, che non impostano più le partite solo per limitare i danni o strappare il pareggino. Succede sempre qualcosa, anche quando il pronostico sembra a senso unico".

Sul miglior allenatore

"Vincenzo Italiano è il miglior allenatore, che con la Fiorentina sta facendo un lavoro interessantissimo. La nuova proprietà viola ha finalmente individuato un tecnico giovane, bravo, a cui piace giocare. La Fiorentina propone un bellissimo calcio, fresco, divertente, con tanti giovani: merita la classifica che ha"

Sulla sorpresa in negativo

"Il non giocare della Juve. Vedo quasi tutte le squadre con un atteggiamento propositivo, offensivo, mentre la Juve è sempre molto indietro e offre un calcio sterile, fermo. È una delle società più importanti e prestigiose del mondo, ha uomini superiori alla media, non può quindi giocare un calcio così brutto, non è accettabile. Mi ha colpito in negativo e fino ad oggi è sicuramente la grande delusione della stagione"..

Sul numero 9 per la Nazionale

"Calma, non è vero che davanti siamo poca roba, abbiamo sempre il bomber del nostro campionato, Ciro Immobile: lui ci deve dare una mano fondamentale in queste due partite. Ci sono anche Scamacca e Raspadori, quindi il futuro non è nero. Scamacca è molto forte e lo sta dimostrando".