Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

serie a

Rocchi: “Dialoghi tra VAR e arbitro? Noi non abbiamo nulla da nascondere”

(Getty Images)

Le dichiarazioni di Gianluca Rocchi aprono ad una maggiore trasparenza: dialoghi VAR-arbitro presto verranno resi pubblici!

Francesco Casillo

Gianluca Rocchi designatore degli arbitri in Serie A, ha confermato in una lunga intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport, l'importante novità vista ieri durante la sfida di Coppa Italia tra Verona ed Empoli, presto i dialoghi tra VAR e arbitro saranno resi pubblici.

Rocchi: "Dialoghi VAR-arbitro presto veranno resi pubblici per tutti!"

 (Photo by Catherine Ivill/Getty Images)

Di seguito un estratto della lunga intervista dell'ex arbitro fiorentino

Sulla possibilità di render pubblici i dialoghi tra VAR e arbitro

"I dialoghi fra Var e arbitro presto verranno resi pubblici. Stiamo cercando di dare agli arbitri un’immagine diversa, perché a volte vengono messi in discussione per aspetti che ci fanno arrabbiare. Cercheremo di far ascoltare i nostri dialoghi pubblicamente in futuro, perché non abbiamo niente da nascondere. Cerchiamo di preparare i ragazzi affinché abbiano una comunicazione 'spendibile', scusate il termine. La soggettività? È da accettare". 

Sulle prestazioni delle "nuove leve"

"Siamo soddisfatti per come i giovani che stiamo impiegando stanno rispondendo, ci tengo a ringraziare gli esperti di livello internazionale che mi stanno dando una grossa mano, talvolta facendo un passo indietro per far arbitrare proprio i più giovani. C’è comunque tanto da lavorare, siamo a inizio percorso, quindi diciamo che siamo moderatamente soddisfatti di questa prima fase di campionato".

Sui rigori assegnati in Serie A

"Troppi rigori? Non sarà colpa nostra se ne daremo tanti, dipenderà da quanti falli in area verranno commessi e noi dovremo essere bravi a sanzionarli. L’unica cosa che possiamo fare è toglierne qualcuno, ma non troppi. Dobbiamo essere bravi a concedere quelli che esistono. Alla 13a sono stati 6 ed erano tutti corretti. Non voglio che i miei vivano con lo stress".

Sul discusso contatto tra Dumfries ed Alex Sandro

"Contatto tra Dumfries ed Alex Sandro? Mariani lascia correre poi interviene il VAR. Se faremo ascoltare l’audio di quell’episodio? Non so quando ma lo ascolteranno tutti. La procedura è stata corretta ed è per quello che di quella decisione eravamo soddisfatti".

Ecco un estratto dei dialoghi tra Var e arbitro nel match di ieri tra Verona ed Empoli

Come noto, ieri si è giocato il match tra Verona ed Empoli, valido per i sedicesimi di finale dellaCoppa Italia. La partita verrà ricordata non solo per il rocambolesco 3-4 finale. Il match infatti è stato il primo incontro con i dialoghi tra VAR e arbitro resi poi pubblici

 Dal saluto iniziale fra giocatori e terna (in bocca al lupo per tutti), alla scelta della porta (non c’è testa o croce ma parte blu e verde di una moneta) fino al "bravo, sei stato bravo", del varista all’arbitro per un fallo che pareva rigore e invece è accaduto fuori area. Ogni situazione è passata a setaccio, un bottone crea la clip per rivedere l’azione in caso di gol, poi ecco il "possibile fuorigioco" che fa rivedere tutto in pochi attimi, rewind e play, dialogano tutti con gli assistenti (Valeriani-Bresmes) che parlano tanto, tantissimo con l’arbitro dando sostegno costante. Verona-Empoli ha avuto dentro di tutto: un colpo di braccio di Parisi ("Aspetta aspetta" dice Irrati a Dionisi) da rigore, due valutazioni perfette dell’arbitro de L’Aquila (espulsione e punizione dal limite all’alba del match), ogni contatto giocatore-pallone ("Difensore", "petto", "testa attaccante", "palla verde" nelle rimesse laterali) è dichiarato dall’arbitro. "Ma l’allenatore ce l’ha con me?" - "No no, col suo giocatore..." - si dicono direttore di gara e assistenti. Si arriva anche alla conta dei giocatori dopo le sostituzioni ("Stulac deve uscire? È qui vicino, sta arrivando"), al riepilogo delle ammonizioni in tempo reale.