Salandin: “Gravina ha alzato la voce, comportamento irrispettoso di alcuni club”

Salandin: “Gravina ha alzato la voce, comportamento irrispettoso di alcuni club”

di Luca D'Isanto, @Luca_disanto1
Gravina, le parole sulla quarantena

Il giornalista di Tuttosport Stefano Salandin ha commentato a Radio Punto Nuovo l’operato di Gravina e le opposizioni nell’ultima riunione di Lega. Alcuni club, guidati da Urbano Cairo, hanno scatenato una forte polemica con il proprio atteggiamento. Ecco quanto evidenziato dalla redazione di CalcioNapoli1926.it.

Tuttosport, Salandin: “Gravina costretto ad alzare la voce”

FIGC consiglio federale

“Colpo di coda delle società che non volevano cominciare che provano a rendere complicato il percorso a Gravina. È irrispettoso quello che si sta vedendo, Cairo ha guidato questa posizione insieme ad Udinese e Sampdoria. So per certo che una volta è stato preso in mano il libretto dei regolamenti della Premier League ed è stato chiesto di non tirarlo più fuori. Gravina ha dovuto alzare la voce due volte: la prima quando si fermò il campionato e la FIGC sistemò le questioni economiche e per le questioni operative”.

Gli incarichi del presidente della FIGC

Il 22 dicembre 2015 Gravina diventa presidente della Lega Italiana Calcio Professionistico con 31 voti contro i 13 e i 7 riferiti rispettivamente agli sfidanti Raffaele Pagnozzi e Paolo Marcheschi, succedendo così nella carica a Mario Macalli. Riceve la conferma dell’incarico il 15 novembre 2016, con 55 preferenze, mentre l’avversario Alessandro Barilli ne riceve soltanto 3. Infine, ha presentato le dimissioni dalla carica il 16 ottobre 2018. Viene eletto presidente della Federazione Italiana Giuoco Calcio il 22 ottobre successivo con il 97,2% dei voti.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy