Spadafora: “Non sono avversario del calcio, ho voluto tutelare la salute di tutti”

Spadafora: “Non sono avversario del calcio, ho voluto tutelare la salute di tutti”

di Mattia Di Gennaro
Napoli, le parole di Spadafora e De Luca

Vincenzo Spadafora, ministro dello sport, ha parlato ai microfoni di Tv Luna della ripresa della Serie A. Di seguito le sue dichiarazioni.

Spadafora: “Non sono avversario del calcio, ho voluto tutelare la salute di tutti”

Spadafora Serie A ripartenza
Spadafora

“Avevo sempre rassicurato che il calcio, così come gli altri sport, sarebbe potuto partire in sicurezza e nel rispetto delle regole. Quando il Comitato tecnico-Scientifico ci ha dato l’ok, ci siamo incontrati con tutte le componenti della FIGC partendo da Gravina. Ci sono le condizioni per ripartire al 20 giugno, sarà un segnale importante per tutto il paese. Se dovessero esserci problemi rispetto alla situazioni sanitaria, la FIGC sarà pronta a capire come concludere il campionato. Sono contento che si sia trovata una decisione sulla ripartenza all’unanimità. Chi mi ha dipinto come avversario del calcio, ha sbagliato. Ho voluto tutelare la salute di tutti coloro che ruotano attorno al calcio e dedicarmi anche a tutti gli altri sport”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy