Sampdoria, Ramirez: “Siamo stati trasparenti, le altre squadre scorrette a non rivelare i contagiati”

di Francesco Melluccio
Boggi ha analizzato Sampdoria Napoli

Gaston Ramirez, trequartista della Sampdoria, una delle squadre più colpita dal Covid-19 in Serie A, ha rilasciato un’intervista a Il Secolo XIX, in cui ha parlato del momento difficile che sta vivendo il nostro paese. L’ex Bologna, ha anche “attaccato” le altre società di Serie A, accusandole di aver nascosto i contagiati, al contrario di ció che ha fatto la Samp.

Sampdoria Ramirez

LE PAROLE DI GASTON RAMIREZ

“E’ dura. Sono dure queste giornate e sono stilettate le notizie, sentire di tutti quei morti…provo un senso di profonda tristezza per loro, per i loro cari. Io e la mia famiglia stiamo bene grazie al cielo, consapevoli che dobbiamo dare il nostro contributo, stando a casa.

Alla Samp abbiamo affrontato la nostra emergenza con tranquillità, sentendo spesso i nostri compagni contagiati, che ci hanno sempre tranquillizzato sulle loro condizioni. 

L’ACCUSA ALLE ALTRE SQUADRE DI A

“La Sampdoria non ha tenuto nascosto nulla, tante altre squadre sì e sinceramente non lo capisco.

E’ una mancanza di rispetto verso chi è stato trasparente e verso le persone che sono entrate in contatto con i contagiati. Rivelare di avere il virus non è una macchia sulla fedina penale, è questione di salute, di etica. Se si vuole vincere la guerra bisogna isolare i contagiati.

Qualcuno pensa seriamente che in Serie A solo la Sampdoria abbia avuto 6 o 7 contagiati?”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy