Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

serie a

Salernitana, ore decisive per il club campano: il prezzo si abbassa a 15 milioni

(Photo by Marco Rosi - SS Lazio/Getty Images)

La situazione "Salernitana"

Leonardo Litterio

Restano sole 72 ore per risolvere la questione "Salernitana". Il club campano inizia a tremare, la sua mancata cessione potrebbe comportare sanzioni parecchio pesanti, quali l'esclusione dal campionato. Ad oggi Lotito resta comunque in difficoltà, vista anche la situazione che riguarda l'aspetto economico.

Salernitana, ore decisive per il club campano: il prezzo si abbassa a 15 milioni

 (Getty Images)

Sul discorso "Salernitana" ha fatto luce l'edizione odierna de "Il Mattino", attraverso un articolo. Di seguito quanto scritto dal quotidiano:

Un barlume di speranza in settantadue ore per la Salernitana e i suoi tifosi, oltre che dipendenti. Tre giorni per evitare di staccare la spina. I trustee si interfacciano quotidianamente con la Federcalcio e attendono le offerte giuste. È una questione in primis di garanzie, poi di prezzo. Il cavalluccio potrebbe anche essere ceduto per una cifra intorno ai 15 mln, di gran lunga inferiore a quella ipotizzata a luglio nelle perizie. Ne è passata di acqua sotto i ponti, l'attualità imporrà ai curatori Susanna Isgrò e Paolo Bertoli di rimodulare al ribasso la richiesta minima. Più scenderà il prezzo, meno sarà necessaria una dilazione ampia. Ai trustee basterà avere una pec di avvenuta accettazione di una delle offerte entro l'ultimo minuto del 2021 per recarsi con più calma, nei primi giorni del nuovo anno in via Allegri ed ottenere la prevista proroga di quarantacinque giorni che servirà per chiudere operazioni burocratiche e relativi pagamenti. È l'obiettivo numero uno, al momento.

Impensabile una vendita secca in poche ore. Dal canto suo la Figc, quotidianamente in contatto con Melior Trust e Widar Trust, segnala sempre la volontà del totale rispetto dell'atto di trust (che non è presente in data room): un mese e mezzo dall'1 gennaio, non di più. Sembrano tre i maggiori indiziati per la presentazione di una proposta d'acquisto considerabile. Finora, è uscita allo scoperto solo la cordata di imprenditori meridionali in cui è presente Francesco Agnello, col quale ci sarebbero altri tre soggetti impegnati nel campo delle energie rinnovabili, delle costruzioni e degli elettromedicali. Si parla poi di un gruppo americano con riferimenti in Italia e c'è sempre anche il duo composto dal notaio Orlando e dall'avvocato Tedesco per una soluzione last second. Occhio anche a chi potrebbe muoversi nell'ombra come outsider e candidarsi intenzionalmente nelle battute finali. È anche questione di strategia, a questo punto: non ci saranno appendici.