Rizzoli: “Siamo pronti a ripartire, attendiamo l’ok. I 5 cambi un’opportunità, il VAR continuerà a esserci”

Rizzoli: “Siamo pronti a ripartire, attendiamo l’ok. I 5 cambi un’opportunità, il VAR continuerà a esserci”

di Sabrina Uccello
Rizzoli, nodo arbitri

Nicola Rizzoli, designatore degli arbitri, ai microfoni di Sabato Sport ha parlato della ripresa del campionato italiano, mentre la Spagna ha già comunicato la data e la Bundesliga è già al secondo weekend.

Di seguito alcune delle parole dell’ex direttore di gara: “Noi siamo pronti per l’eventuale ripresa, restiamo in attesa del confronto del 28 col Governo. Appena sapremo esattamente le linee del protocollo da adottare applicheremo delle strategie di ripartenza. Per ora ci sono solo ipotesi, ma gli arbitri si stanno allenando da tempo. Noi arbitri abbiamo preoccupazioni diverse dalle società perché abbiamo 80 persone che arrivano da diverse parti d’Italia e dovranno spostarsi: bisognerà stare attenti sui viaggi”.

I cinque cambi

Rizzoli
Nicola Rizzoli (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

“Da un punto di vista regolamentare è importante che non possano essere utilizzate dagli allenatori strategie per perdere tempo, mantenendo la possibilità di fare questi cinque cambi in soli tre slot. È un’opportunità dovuta al rischio di infortuni per le tante partite che si dovrebbero giocare in un arco temporale ristretto, con match ogni quattro giorni. Ma saranno la Federazione e le leghe a decidere se accettare la novità”.

Rizzoli sul VAR nella ripresa

“Nella stanza resteranno due arbitri, Var e Avar, e l’operatore, mentre solo la persona addetta a inviare le immagini alla regia sarà in un’altra sala. Quindi tre persone nella stessa sala, un maggiore distanziamento e poi anche plexigrass e l’utilizzo delle mascherine: auspichiamo che non ci sia alcun tipo di rischio.”

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy