Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

serie a

Roma, Mourinho in conferenza: “Pareggio giusto, Spalletti più vecchio di 10 anni fa”

(Photo by Neil Hall - Pool/Getty Images)

José Mourinho ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa, commentando il pareggio della Roma contro il Napoli in campionato

Domenico D'Ausilio

José Mourinho, tecnico della Roma, ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza stampa, commentando il pareggio dei giallorossi contro il Napoli in campionato.

Roma, Mourinho in conferenza

 (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

"Partita di alto livello, due squadre che giocano ad un livello alto. Partita tattica, fisica, con qualche difficoltà tecnica ma non è facile essere tecnico su questo campo. Gran partita, punto per squadra corretto. Entrambe le squadre volevano vincere. Loro arrivano al top, noi arriviamo in un momento dove la sconfitta a Torino immeritata ci ha dato pressione. Siamo stati espulsi tutti e due, la mia visione è che l'arbitro ha fatto un lavoro positivo. La prima volta giallo largo, nella seconda ho fatto qualche gesto con le braccia e mi ha espulso. Due cose separate: ha fatto bene nella gara, meno con me. Non ricordo episodi come con la Juventus. Oggi il punto è accettabile. Potevamo vincerla ma anche perdere. Dal punto di vista del gioco siamo stati bravi e loro pressavano forte. Non abbiamo mai accettato il loro dominio, abbiamo dialogato tra di noi. Chi sceglie la squadra che gioca o la panchina non sono io. Il calcio è un mondo crudele per tutti. Non sono giocatori che hanno una croce sulla loro foto. Domani è un altro giorno e ricominciano da zero. Napoli e Milan sono pari. La classifica dello scorso anno può far capire le differenze e dove sono le squadre più forti. Per noi essere al quarto posto, è veramente motivante. Spalletti più vecchio di dieci anni fa. L'allenatore è un lavoro che ti porta sempre a migliorarti: quando smetteremo allora non cresceremo più. Sono contento di ritrovare tutti gli allenatori di quando ero all'Inter ma sono contento anche della nuova generazione di allenatori come Dionisi e gli altri. Tutti insieme possiamo fare una serie A bella. Uno 0-0 di venti anni fa è diverso di quello di oggi: anche all'estero si sono divertiti".