Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

serie a

Seedorf snobba il Napoli: “Il Milan deve assolutamente ambire allo scudetto”

MILTON KEYNES, ENGLAND - NOVEMBER 20:  Cameroon  head coach Clarence Seedorf  looks on prior to the International Friendly match between Brazil and Cameroon at Stadium mk on November 20, 2018 in Milton Keynes, England. (Photo by Pete Norton/Getty Images)

Le parole del doppio ex di Milan e Inter

Ugo Panico

Clarence Seedorf, ex giocatore tra le altre di Inter e Milan, ha rilasciato alcune dichiarazioni alla Gazzetta dello Sport in vista del derby di stasera.

Seedorf snobba il Napoli e punta su Milan-Inter per lo scudetto

MILAN, ITALY - SEPTEMBER 12: Zlatan Ibrahimovic of AC Milan gestures during the Serie A match between AC Milan and SS Lazio at Stadio Giuseppe Meazza on September 12, 2021 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Seedorf è stato intervistato in vista del derby di Milano di cui figura doppio ex. Il centrocampista olandese ha parlato della lotta scudetto. Ecco le parole di Seedorf:

Sul Milan

"Il Milan deve assolutamente ambire al titolo. Dalla sua ha anche storia, tradizione, una maglia pesante per chi l’affronta, San Siro. Sono insieme da anni, è il momento per puntare allo scudetto e competere in Champions, dove deve provarci fino alla fine. Maldini? Nessuno meglio di lui conosce il club e cosa manca per un prossimo step: è una fortuna per il Milan che ci sia. Ha portato solidità e chiarezza, adeguerà la sua strategia in base alle necessità ma identità, filosofia e ambizioni alla base non cambieranno".

Sull'Inter

"L'Inter ha tutto il tempo per rientrare nella corsa scudetto. Mi fa piacere vedere Dzeko a questo livello, si è integrato perfettamente e ha cancellato le preoccupazioni del post Lukaku. Deve competere per il primo posto, ha tanti giocatori forti e già affermati, in questo senso anche più del Milan. Per questo li vorrei più decisi nel far male all’avversario, troppe volte li vedo gestire un solo gol di vantaggio. Inzaghi è bravo e la sua Lazio costruiva tantissime occasioni da gol, potrà farlo anche l’Inter. Ma come ha dimostrato a Roma, gli serve tempo per trasmettere le sue idee. Qui ha giocatori ancora più forti. Lui dovrà solo saper reggere le pressioni: là era a casa sua, Milano è un’altra cosa, è fuori dalla sua zona di comfort".