Lazio, Tare amareggiato: “Alcune big di Serie A devono schierarsi”

Lazio, Tare amareggiato: “Alcune big di Serie A devono schierarsi”

di Alessandro Silvano Davidde, @ASDavidde
Tare lazio

In casa Lazio c’è amarezza per quanto ha comunicato nella giornata di ieri Giuseppe Conte. Il Premier infatti ha stabilito che gli allenamenti di squadra non potranno avere inizio il 4 maggio, bensì il 18. C’è stato malumore nei dirigenti laziali, in questo caso proprio Tare.

Lazio, Tare contro tre big: “Prendano posizione”

 

Tare
Lazio, Igli Tare (Photo by Marco Rosi/Getty Images)

 

Alla luce delle decisioni prese ieri la sensazione è di essere discriminati. Ho sentito che bisogna pensare alla tutela della salute ma poi si vuol far correre i giocatori nei parchi in mezzo alla gente anziché correre nei centri sportivi con le dovute misure. L’attività è ferma da due mesi, è molto tempo per favorire la ripresa calcistica. Non so quale sia lo scopo, di certo non è aiutare il calcio. Siamo consapevoli della situazione e dobbiamo essere molto più attenti per dare atto al sacrificio fatto dalle persone, però così non va bene. In Germania il presidente della Federcalcio e gli esponenti dei principali club hanno preso tutti una posizione netta per la ripresa, c’è di mezzo la continuità del sistema calcistico del Paese. Lo stesso vale per l’Italia e non mi riesco a spiegare perché squadre come Juventus, Inter e Milan non prendano posizione.

 

Così il ds della Lazio ha chiosato ai canali di Lazio Style in merito alla ripresa ritardata degli allenamenti a squadra dei club di Serie A.

 

SEGUICI ANCHE SU TWITTER!

PER SAPERE TUTTO SUL NAPOLI CLICCA QUI

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy