Juventus, Morata: “Sapevo che Pirlo sarebbe diventato allenatore, è fatto per questo”

di Mattia Fele

Álvaro Morata torna alla Juventus. Lo spagnolo è stato acquistato dai bianconeri a 10 milioni di euro con diritto di riscatto dall’Atletico Madrid. Oggi, nell’ambito della sua presentazione alla stampa, ha parlato delle sue aspettative e del campionato di Serie A. Ecco un estratto della sua intervista.

LEGGI QUI LE ULTIME NEWS SUL FUTURO DI HYSAJ

Le parole di Morata

TURIN, ITALY – SEPTEMBER 21: Juventus new signing Alvaro Morata arrives in Turin on September 21, 2020 in Turin, Italy. (Photo by Daniele Badolato – Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

Prima di tutto grazie a tutti per esser qui. Essere qui un’altra volta è molto bello, sono molto più grande come persone e come giocatore. Siamo andati via in due e siamo tornati in cinque. Sono felice”.

Su Pirlo allenatore.
“Sono felice, è un bellissimo effetto. Sapevo sarebbe diventato allenatore, ci ho visto giusto. E’ nato per questo. Sono rimasto impressionato dopo due allenamenti da come gestisce il gruppo, sa come giocare bene con la palla. Sono sicuro che l’esito sarà molto alto viste le premesse”.

Sul sogno Juve.
“Il mio sogno fin da bambino era l’Atletico Madrid e resta tale. Qui hanno puntato su di me quando ero ragazzo quindi sono molto grato. Sono al posto giusto nel momento giusto”

Sul ricordo più bello alla Juventus.
“Il ricordo più bello di qua è mia moglie, oltre che i trofei vinti con la Juve che sono indimenticabili”.

La Juve è sempre la favorita in Serie A?
La Serie A è diventata probabilmente la migliore Lega perché ci sono tanti calciatori forti e per il livello alto delle squadre. La Juve vince e ogni anno è più difficile perché non è semplice confermarsi perché tutti vogliono diventare campioni d’Italia”.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy