Inter, Marotta: “Per le partite serve un criterio unico, la Serie A va ridotta a 18 squadre”

Inter, Marotta: “Per le partite serve un criterio unico, la Serie A va ridotta a 18 squadre”

di Mattia Di Gennaro
Marotta sul rinvio di Juve-Inter

Beppe Marotta, dirigente dell’Inter, ha parlato ai microfoni di Sportmediaset di quanto sta accadendo in Serie A a causa del diffondersi del coronavirus. Di seguito le sue dichiarazioni.

Inter, Marotta chiede di ridurre le squadre in Serie A

Marotta sul rinvio di Juve-Inter
Marotta (Getty Images)

Sul rinvio di Juventus-Inter: “Abbiamo saputo nelle ore della mattinata, decisione che era nell’aria. La prima cosa che devo dire come cittadino è che siamo in emergenza e quindi è giusto riconoscere che siamo obbligati alla tutela della salute dei nostri connazionali. Come dirigente bisogna gestire meglio il momento d’emergenza, la mia valutazione va alla domenica successiva: se dovesse essere confermato il decreto ministeriale anche nel prossimo weekend ci saranno partite che sono oggetto di immediata valutazione e quindi bisogna utilizzare un criterio unico”.

Sulla Serie A: “Purtroppo ci sono squadre compresse in un calendario di varie competizioni, sinceramente gli spazi e di giorni a disposizione son pochi. Probabilmente le attività ufficiali sono molte e vanno ridotte, tipo ridurre la Serie A a 18 squadre. Le partecipazioni ufficiali sono talmente tante che stressano i calciatori e non fanno pianificare bene in caso di emergenza”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy