FIGC, Gravina: “Chiesto alla FIFA di superare la deadline del 30 giugno, vi spiego la nostra idea”

FIGC, Gravina: “Chiesto alla FIFA di superare la deadline del 30 giugno, vi spiego la nostra idea”

di Armando Inneguale, @ArmInne28
FIGC, il chiarimento sugli stipendi

Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina,ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Sky Sport. Di seguito le sue dichiarazioni riportate da GianlucaDiMarzio.com.

Ci siamo già attivati affinché la Fifa possa rivedere alcune proroghe per il prolungamento dei contratti, nel caso in cui venga superata la deadline del 30 giugno. Attendiamo comunicazioni dalla Uefa e dalla Fifa, che si stanno impegnando tanto per trovare una soluzione che salvi i campionati. La nostra intenzione è arrivare al 30 luglio, con la partenza intorno al mese di maggio. Dobbiamo attenerci alle indicazioni delle Autorità Governative e Sanitarie. Il calcio sì, ma nel rispetto delle indicazioni dall’OMS“.

LE PAROLE DI GRAVINA

FIGC Gravina

“L’assegnazione del titolo è un tema su cui ci soffermeremo. Spetta al Consiglio Federale decidere sul tema. Vorrei che il campionato si concludesse. Questo significa che avremmo superato l’emergenza. Ma il calcio italiano non vive solo per l’assegnazione dello scudetto. Abbiamo campionati italiani dilettantistici e professionistici. Dobbiamo assegnare i posti in Champions ed Europa e definire promossi e retrocessi. Per essere pronti alla stagione 2020/2021. Questo campionato non si prolungherà nella prossima stagione. Non possiamo permetterci di compromettere il prossimo anno, anche perché a giugno 2021 avremo l’Europeo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy