Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

serie a

Da Firenze: “Italiano contro Spalletti, non è solo un duello ad alta quota”

FLORENCE, ITALY - AUGUST 28: Vincenzo Italiano manager of AFC Fiorentina gestures during the Serie A match between ACF Fiorentina and Torino FC at Stadio Artemio Franchi on August 28, 2021 in Florence, Italy   (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

"Sarà comunque una partita spettacolare"

Giovanni Ibello

I colleghi di Firenze Viola hanno analizzato il match di domani tra Fiorentina e Napoli, una sfida di altissima quota. Entrambe le formazioni hanno cambiato marcia rispetto all'anno passato, tanto più che il Napoli ha tutte le intenzioni di confermarsi al primo posto a punteggio pieno. Ecco quanto, delle dichiarazioni dei colleghi, è stato evidenziato dalla nostra redazione:

Da Firenze: Italiano-Spalletti, è scontro generazionale

 (Getty Images)

 

"Che sfida Italiano-Spalletti. Da alta quota, ma anche generazionale. Il nuovo che avanza contro l’esperienza di una carriera ai massimi livelli. Una lotta di potere tra chi spinge per diventare un protagonista della panchina e chi non ha nessuna intenzione di abdicare perché la fame è sempre tanta. Vincenzo e Luciano uniti però dalla ricerca costante di nuove soluzioni tattiche, dal gioco e da uno studio quasi ossessivo perché il calcio si evolve come qualsiasi altro settore. E chi si ferma è travolto. Le squadre allenate da Italiano e Spalletti hanno una loro cifra precisa, riconoscibile all’istante, non devono esibire i documenti.

I valori tecnici pesano dalla parte del Napoli, così come il percorso fatto negli ultimi anni dagli azzurri rispetto ai viola. Il Napoli è più forte, sembra non avere punti deboli, è dura per tutti affrontarlo. Per sperare nell’impresa occorreranno due cose: una super partita dei viola e una prestazione non al massimo della formazione di Spalletti. Talvolta succede, il calcio è pieno di confronti così. L’attenzione tattica della Fiorentina dovrà essere maniacale. La difesa alta sembra un bocconcino appetitoso per la velocità devastante di Oshimen. E non solo per lui. Lorenzo Insigne ha un conto aperto con la Fiorentina in Serie A: ha segnato 9 reti in 17 sfide. I reparti viola dovranno restare corti e incollati tra loro in un fazzoletto di campo, per permettere a centrocampisti e attaccanti di non concedere spazi agli avversari. Sarà decisiva l’aggressività in mezzo al campo, sperando di far ragionare poco le menti del Napoli. Ogni lancio, ogni palla giocata in profondità potrebbe essere un pericolo per la difesa di Italiano. Le premesse dicono che sarà comunque una partita spettacolare".