CONI, Malagò: “Da noi ci sono problemi di politica sportiva, i presidenti non accettano la struttura della Lega”

CONI, Malagò: “Da noi ci sono problemi di politica sportiva, i presidenti non accettano la struttura della Lega”

di Francesco Melluccio
Malagò coronavirus

Giovanni Malagò, presidente del CONI, è intervenuto nel corso della trasmissione Radio Anch’io Sport in onda su Radio Uno, per parlare dell’emergenza Coronavirus e di tutte le conseguenze che sta subendo il mondo del calcio.

LE PAROLE DI GIOVANNI MALAGO’

“Da noi ci sono problemi di politica sportiva. Finché ci sono dinamiche in Lega per mantenere un certo numero di squadre, noi possiamo parlare di quello che vogliamo ma i ragionamenti non saranno orientati al buon senso. Per prendere certe decisioni bisogna decidere, se la base non è d’accordo arriverà un nuovo presidente e un nuovo amministratore delegato.

Io sono stato commissario di questo surreale mondo della Lega Serie A, il problema è culturale. I presidenti non accettano che ci sia un soggetto a gestire la Lega. La governance, come tutte le leghe del mondo che contano, è fatta da qualcuno che è terzo e si assume la responsabilità. Loro invece vogliono contare. È la filosofia del padrone e non collima con questa idea”.

SU JUVE-INTER

“È competenza della Lega. O si gioca il 9 a porte aperte, o si naviga a vista. Sarebbe una scelta di buon senso. Ci sono 202 paesi collegati, un miliardo e duecento milioni di persone. Facciamo fatica a dire alle compagnie aeree di portare i nostri atleti a disputare le gare in giro per il mondo se poi non riusciamo a far entrare le persone allo stadio”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy