Chiffi e il VAR sotto accusa, l’attacco: “L’arbitro si è perso in un bicchier d’acqua”

Chiffi e il VAR sotto accusa, l’attacco: “L’arbitro si è perso in un bicchier d’acqua”

di Armando Inneguale, @ArmInne28
Chiffi Sassuolo-Napoli

L’edizione odierna de Il Corriere dello Sport fa il quadro sull’arbitraggio di Chiffi, Il fischietto di Sassuolo-Napoli, infatti, è reo di non aver concesso agli azzurri un calcio di rigore sulla trattenuta di Locatelli ai danni di Hysaj. La squadra di Gattuso, in ogni caso, nel finale è riuscita ad ottenere i tre punti ma questo sarebbe stato un ulteriore episodio a sfavore che avrebbe gravato all’economia della stagione. Questa la moviola del quotidiano sportivo.

LA MOVIOLA PER L’ARBITRAGGIO DI CHIFFI

“Solita partita per Chiffi: magari parte anche con il piede giusto, magari dà l’impressione di tenerla in pugno, poi si perde in un bicchier d’acqua, un episodio talmente semplice che diventa disarmante. Grosse responsabilità le ha anche Valeri al VAR, come si può considerare non un «chiaro errore» quell’abbraccio di Locatelli su Hysaj è un mistero: il giocatore neroverde mette entrambe le braccia attorno all’avversario che sta cercando di saltare, ostacolandolo. Hysaj non riesce a saltare, ci stava il rigore e Valeri aveva l’obbligo di chiamare il collega all’OFR. Rischia molto Mario Rui, quando interviene con foga spropositata su Muldur: il giallo è il minimo della pena. Ok la rete di J. Traore: arriva da dietro al momento del cross di Locatelli. Giusto annullare quella di Callejon: oltre Kyriakopoulos sul cross di Insigne”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy