Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

serie a

Salernitana, Castori può tornare a sorridere: prima vittoria dal ritorno in Serie A

(Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Castori può finalmente sorridere, nonostante la sua squadra proponga un calcio anacronistico. L'1-0 sul Genoa (ricorda un po' Juve-Chelsea ndr) porta i granata a 4 punti in classifica. Segno di una svolta in atto?

Mattia Fele

Non esaltante - per andarci leggeri - l'inizio della Salernitana in questa Serie A. Tante gare giocate e poca convinzione, zero proposta di gioco e ben poca (di conseguenza) competitività. Gli undici di Castori sono solidi ma troppo bassi, e per arrivare al gol devono sempre macinare 50-60 metri di campo. Il calcio proposto appare leggermente superato per quelli che sono gli standard di un campionato molto più europeo, con tecnici come Italiano, Thiago Motta e via dicendo che impostano le loro squadre sull'aggressività in avanti. Quest'oggi i granata hanno disputato una gara di bassa classifica contro il Genoa, riuscendo però a spuntarla nei minuti finali.

Salernitana, prima vittoria dal ritorno in Serie A: battuto il Genoa per 1-0

(Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Castori può mostrare i denti e sorridere: la Salernitana ha ottenuto i suoi primi 3 punti del campionato, grazie all'1-0 (gol di Djuric ndr) al Genoa di Ballardini. Ora i granata si trovano a quota 4, ma nella gara di oggi si è vista una minima crescita dal punto di vista della mentalità e del carattere (ancora molto poco dal punto di vista del gioco). Nonostante si tratti della compagine che ha effettuato meno passaggi in tutta la Serie A, gli uomini campani sono riusciti a trovare il gol (su situazione di calcio d'angolo, grazie anche ad un tocco dell'ex Napoli Maksimovic ndr). Le incursioni del Genoa sono state tante ma senza frutti, questo grazie alla buona fase difensiva della Salernitana. Da questo mattoncino Castori dovrà provare a costruire una squadra vera, in grado di giocarsela su tutti i campi.