Udinese, Carnevale: “Ricomincerei oggi, ma è difficile. Milik? Ancora non è esploso, sono un suo tifoso!”

Udinese, Carnevale: “Ricomincerei oggi, ma è difficile. Milik? Ancora non è esploso, sono un suo tifoso!”

di Sabrina Uccello

L’ex azzurro Andrea Carnevale, osservatore dell’Udinese, ai microfoni di Marte Sport Live sulla situazione che vive il calcio italiano ma anche sulle ultime indiscrezioni di calciomercato, che vedono coinvolto il Napoli.

Di seguito le sue dichiarazioni: “Sono ad Udine in casa ormai da 40 giorni. Ci resteremo ancora per poco, ma già da una settimana noi possiamo fare qualche passeggiata e qualche allenamento a distanza di 500 metri da casa. Si respira un po’.

Carnevale

La ripresa del campionato? Parto da un presupposto. Sono favorevole alla ripresa, parlo anche a nome dell’Udinese, se potessi, ricomincerei già oggi. Nutro ancora qualche dubbio, lo dico da ex calciatore e da dirigente. Ci sono tantissime dichiarazioni, ma faccio fatica a pensare che si possa riprendere. In questo momento tutti i medici italiani stanno studiando questo protocollo che non è di facile attuazione. Noi abbiamo giocato il 7 marzo contro la Fiorentina e poi abbiamo saputo che tre giocatori viola erano positivi. Sono stato in quarantena. Ero all’interno dello stadio. I nostri calciatori sono rimasti tutti ad Udine. Cosa accadrebbe se poi ci fosse un nuovo positivo al Covid 19? Per questo ho dei dubbi”.

Carnevale su Milik

“Non mi sorprende l’interessamento della Juventus, sono un tifoso di Milik. Secondo me è un grande attaccante, ha avuto infortuni che hanno condizionato il suo rendimento. Spero che il Napoli non decida di perderlo. Per quanto mi riguarda deve ancora esplodere”.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy