Il Napoli cala il poker: la banda Gattuso guidata da Zielinski saccheggia il campo del Cagliari

In terra sarda la partita finisce 1-4 con gli azzurri che nella ripresa dilaga e conquistano i 3 punti

di Giovanni Frezzetti, @GioFrezzetti

È un Napoli che crea tante occasioni e segna a raffica quello che espugna il campo del Cagliari per 4-1. Zielinski è autore di una grande prestazione: il polacco prende per mano il Napoli nei momenti di difficoltà ed è l’autentico trascinatore della banda Gattuso. Gli azzurri nel primo tempo costruiscono ma non riescono a concretizzare, sprecando tante occasioni. Nella ripresa, però, il Napoli è padrone del campo ed annichilisce il Cagliari. L’avvio della squadra di Gattuso è convincente, con gli azzurri che però pungono ma non colpiscono. Pronti via Zielinski scalda i guantoni di Cragno, che però si fa trovare pronto. Al 10’ si sveglia anche Fabian che impegna Cragno. Insigne al 12’ ci prova di sinistro, ma la palla finisce a lato. Gli azzurri guadagnano campo e prendono le misure ai sardi. Ed ecco che al 25’ la sblocca Zielinski con un gran gol di sinistro da fuori area che non lascia scampo al portiere del Cagliari. I sardi reagiscono con Simeone che ci prova, ma la palla finisce sull’esterno della rete.

La ripresa

CAGLIARI, ITALY – JANUARY 03: Piotr Zielinski of Napoli celebrates after scoring the first goal of Napoli during the Serie A match between Cagliari Calcio and SSC Napoli at Sardegna Arena on January 03, 2021 in Cagliari, Italy. (Photo by SSC NAPOLI/SSC NAPOLI via Getty Images)

La ripresa inizia con lo stesso copione del primo tempo col Napoli che continua a costruire e a mantenere il pallino del gioco, ma manca sempre nel guizzo finale. Insigne ci prova su punizione al 57’: l’intenzione è buona, il tiro meno. A mezz’ora dalla fine il Cagliari pareggia grazie ad un’azione rugbistica con Joao Pedro. Il gol dà la sveglia al Napoli che ha una reazione di orgoglio e sembra cambiare completamente approccio. Il nuovo vantaggio è immediato: due minuti dopo la rete del Cagliari, Zielinski in percussione salta la difesa sarda e insacca il gol dell’1-2 per il Napoli. Il Cagliari accusa il colpo e resta anche in 10 a causa dell’espulsione di Lykogiannis che abbatte Lozano e si becca il secondo cartellino giallo. Lo stesso Lozano al 69’ prova a calare il tris ma trova un Cragno attento. Il Napoli continua a macinare gioco e il Cagliari scompare dal campo. Ecco che gli azzurri calano il tris con Lozano che al 74’ chiude la partita con una zampata in area di rigore. I sardi sono allo sbando e all’86’ l’arbitro Manganiello assegna un rigore al Napoli per un tocco di mano di Caligara. Sul dischetto si presenta Insigne che sigla il definitivo 4-1. Gattuso può essere soddisfatto, soprattutto di quanto visto nella ripresa. Ora il Napoli è quarto e resta agganciato alle squadre di testa.

CLICCA QUI PER SEGUIRCI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy