Decibel Bellini: “La rapina che ci hanno fatto è una di quelle cose che non auguro a nessuno”

Decibel Bellini: “La rapina che ci hanno fatto è una di quelle cose che non auguro a nessuno”

Lo speaker del San Paolo, Decibel Bellini, si è sfogato sui social

di Maria Ferriero, @m_ferriero
Decibel Bellini, lo sfogo social

Disavventura per Decibel Bellini che finisce in commissariato. La voce del San Paolo e di tutte le sfide interne del Napoli è stato, infatti, vittima di una rapina. Lo speaker era in auto con la propria famiglia, lo scorso giugno, quando è stato assalito da un gruppo di uomini. Oggi si è sfogato sui social ed ha ringraziato le forze dell’ordine accorse in suo aiuto.

Le parole di Decibel Bellini

“Quando sei con la tua famiglia e torni a casa pensi di essere al sicuro nella tua auto. Indossi le cinture, i bambini assicurati nei sediolini, vai piano. Sei il capofamiglia e fai in modo che tutti stiano al sicuro. Quando in un attimo quattro, cinque banditi armati ti circondano non sai cosa fare. Pensi sia la scena di un film. Loro sono preparati sanno cosa sta per succedere, tu sei colto di sorpresa. Speri che non ti sparino ma, è strano da dire, non pensi a te in quel momento pensi solo che non sparino per sbaglio ai bambini o a Vale. Il tempo è infinito, l’udito ovattato, il cuore batte forte. La rapina che ci hanno fatto a giugno scorso è una di quelle cose che non auguro a nessuno. La notte di tanto in tanto mi tornano in mente quelle scene. Non mi hanno rubato niente di valore ma mi hanno rubato la tranquillità, la fiducia nel prossimo, il pensiero che nel mondo ci sono persone cattive pronte a puntare la pistola ad una mamma con in braccio i suoi bambini solo per un iphone. Sin dal primo istante la Polizia Di Stato mi è stata vicina e grazie alla loro professionalità e al loro lavoro, ieri hanno catturato due di quel gruppo di banditi. Ringrazio gli uomini e le donne del Commissariato Posillipo che, senza sosta, hanno dato la caccia a questi malfattori. Denunciate sempre e collaborate con le forze dell’ordine, il male non vincerà”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy