“I calciatori sono persone come noi. Anche loro hanno paura del Covid ed è per questo che si spiega un certo fenomeno”

di Giovanni Ibello
Covid-19

Beppe Incocciati, ex calciatore, ha parlato a Radio Kiss Kiss Napoli nel corso della trasmissione Radio Goal condotta da Walter De Maggio. Tra i vari argomenti trattati si parla del rendimento a fasi alterne della squadra.  Ecco il pensiero dell’ex attaccante ripreso dalla nostra redazione:

RESTA AGGIORNATO

Incocciati sull’attuale momento del Napoli e sugli effetti del Covid

Lorenzo Insigne (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

SEGUICI ANCHE SU TWITTER

“Se il Napoli può farcela per la Champions? Rimando il verdetto alle prossime gare. Saranno determinanti le prossime tre partite. Ma già dalla prossima avremo un quadro generale più chiaro. Serve il miglior Napoli, ok la vittoria sul Bologna… però la situazione adesso è quella che è. Rendimento altalenante tra casa e trasferta? Solo Inter e Milan sono continue sotto questo punto di vista. I calciatori vivono una vita molto simile alla nostra. Gli spostamenti, i bombardamenti mediatici sul covid per me incidono molto. Stiamo attraversando momenti in cui passa un messaggio in cui anche i più giovani sono soggetti a problemi, ed è giusto metterli in guardia. Queste cose intaccano la serenità di ambienti sportivi dove c’è necessità assoluta di avere serenità massima”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy