Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

Tutti i risultati dalla B alla D

CAMPANIA FELIX – Benevento doubleface, ultimi verdetti in C. La Gelbison va ko

CAMPANIA FELIX – Benevento doubleface, ultimi verdetti in C. La Gelbison va ko

Il riepilogo dei risultati del turno pasquale

Enrico Esposito

Campania Felix, la rubrica di Calcionapoli1926 dedicata alle squadre della nostra regione dalla B alla D, torna con un nuovo appuntamento. Oggi vi raccontiamo come sono andate le gare del turno pasquale che sono state distribuite dal giovedì santo sino alla giornata di Pasquetta. In Serie B il Benevento è caduto nel recupero di Cosenza per poi riprendersi subito contro il Pordenone. Nel Girone C della Serie C Turris e Juve Stabia sono in aperta lotta per i play-off. Infine nei gruppi di Serie D risaltano le sconfitte delle capoliste Giugliano e Gelbison che restano però ancora al comando delle rispettive classifiche. Vediamo nel dettaglio tutti i risultati dello scorso weekend e di alcuni recuperi da parte delle compagini della Campania.

Serie B - Il Benevento riscatta subito la delusione di Cosenza

 (Getty Images)

A corrente alternata. Il Benevento, unica portavoce della Campania, ha collezionato una sconfitta e una vittoria nelle ultime due gare disputate. Giovedì scorso nel recupero della ventottesima giornata al San Vito di Cosenza i giallorossi hanno rimediato un doloroso 1-0 frutto della rete dell'ex Camporese all'87'. Un passo falso che ha bruciato tanto nella rincorsa ai piani altissimi della classifica. Nel turno pasquale è arrivato immediatamente il riscatto con un largo successo per 4-1 sul campo del Pordenone ultimo in classifica e retrocesso matematicamente dopo questo risultato. Le doppiette di Moncini (2' e 18') e di Farias (67' e 72') hanno steso a cavallo dei due tempi i ramarri che hanno segnato la rete della bandiera con Gavazzi all'86'.

Quando mancano tre atti alla fine del torneo i ragazzi di Caserta occupano adesso il quarto posto con 63 punti a -3 dalla Cremonese prima e -2 dal Lecce secondo. Al terzo posto si staglia il Monza a quota 64 mentre in quinta e sesta posizione troviamo Pisa (63) e Brescia (62). Una lotta per la promozione diretta aperta dunque a sei squadre raccolte in poco meno di cinque punti. Il trentaseiesimo turno andrà in scena ancora di lunedì, nel Giorno della Liberazione, e vedrà le Streghe ospitare al Vigorito una Ternana che può ancora ambire ai play-off. Fischio d'inizio alle ore 18:00.

Serie C - L'Avellino spera ancora nel secondo posto

 Facebook Turris

Penultimo atto nel Girone C di Serie C, con le rappresentanti della Campania che sono scese in campo il Sabato Santo per il turno pasquale. Nei quartieri nobili della classifica l'Avellino è tornato alla vittoria superando al Partenio per 3-1 la Vibonese che è così retrocessa matematicamente in D. Gli uomini di Gautieri si sono portati in vantaggio al 4' con Plescia e approfittando dell'espulsione del calciatore ospite Carosso al 27' hanno chiuso il match nella ripresa. I gol di Aloi al 74' e Di Gaudio all'80' hanno chiuso l'incontro che ha registrato al 93' la rete della bandiera ospite ad opera di Curiale.

Per i Lupi un successo di grande significato che li mantiene ancora in gioco per il secondo posto finale. I punti in classifica adesso sono 64, gli stessi del Catanzaro che però precede i campani in virtù degli scontri diretti a suo favore. L'Avellino è infatti momentaneamente terzo con un punto di vantaggio sul Palermo, altra contendente per l'obiettivo. Per i biancoverdi l'ultimo ostacolo nella sfida esterna di domenica alle 17:30 si chiama Zdenek Zeman, grande ex ed allenatore del Foggia che cercherà un successo fondamentale per accedere ai play-off.

Doppio colpo Turris

Dopo un altro periodo buio la Turris è rinata nel momento topico della stagione mettendo a segno un doppio colpo vitale. I ragazzi di Caneo hanno prima superato nel recupero casalingo il Francavilla per 1-0 mercoledì della scorsa settimana grazie all'acuto di Leonetti al 46'. E sabato hanno infilato il secondo successo consecutivo battendo il Messina a domicilio per 2-1 (reti ospiti di Giannone su rigore al 37' e di Leonetti al 52', per i siciliani Russo all'80').

I Corallini hanno quindi messo assieme un bottino di sei punti che li ha visti ritornare in zona play-off agguantando la nona piazza a quota 39. Il calendario prevede adesso l'ultimo match al Liguori domenica prossima alle 17:30 contro una Paganese già certa del play-out. Dunque un'occasione sulla carta agevole per la Turris alla quale basterà ottenere un punto per qualificarsi matematicamente ai danni della Juve Stabia, che insegue a tre punti di distanza ma con gli scontri diretti a favore.

Penalizzazione per la Juve Stabia, stabilito il play-out della Paganese

Scivola fuori dalla zona play-off la Juve Stabia che nell'ultima giornata ha trovato a Potenza soltanto un pareggio per 1-1. Al vantaggio potentino di Costa Ferreira al 16' ha risposto nella ripresa Della Pietra al minuto 82, mentre otto minuti più tardi è stato espulso il difensore gialloblù Tonucci. Per gli uomini di Novellino è arrivata inoltre una penalizzazione di due punti per inadempienze fiscali che ha ridotto a 46 le lunghezze in campionato, a -3 dal decimo posto. Per i ragazzi di Novellino una brutta settimana che potrebbe aver pregiudicato l'obiettivo play-off. Domenica al Menti sarà necessario vincere contro la Virtus Francavilla che comunque punta ancora a difendere la sua quinta posizione e sperare nei passi falsi di Turris e Foggia.

La Paganese ha invece ben chiare le prospettive del suo finale di stagione. I salernitani sono infatti certi di affrontare la Fidelis Andria nella doppia sfida play-out. La gara di andata si giocherà al Torre domenica 7 maggio mentre il ritorno è previsto sette giorni dopo in Puglia. Il ko interno con il Picerno di sabato scorso per 2-3 ha infatti tolto ogni dubbio sul piazzamento in classifica dei ragazzi di Di Napoli. Dopo il doppio vantaggio ospite con Senesi (37') e Reginaldo (42'), gli azzurrostellati hanno raggiunto il pari per effetto delle segnature di Guadagni (49') e Iannone (87'), salvo poi subire il gol decisivo da Parigi al 95'. Una sconfitta che ufficializza il diciottesimo posto per la Paganese, che domenica farà visita alla Turris nell'ultimo derby di Campania della stagione.

Serie D, Gironi F e G - Torna alla vittoria il Matese, per il Giugliano prosegue il tabù trasferta

 Facebook Gladiator

Giovedì Santo in campo per la Serie D con le compagini della Campania impegnate con diverse motivazioni.

Partiamo dal Girone F che nel suo ventinovesimo turno ha visto tornare al successo il Matese. Il 3-0 casalingo ai danni del Pineto permette ai ragazzi di Urbano di mantenere con 39 punti una sola lunghezza di vantaggio sulla zona play-out. Domenica alle 15 sul campo del Montegiorgio (che insegue a -2) sarebbe importantissimo compiere un colpaccio per avvicinarsi alla meta. Brutto ko invece per l'Aurora Alto Casertano, travolta in trasferta dal Castelfidardo per 5-1 e malinconicamente ultima a quota 7. Prossimo impegno domenica al Leonardo contro la Vastese.

Nel Girone G notizie non positive per le aspettative di promozione della Campania. La maledizione esterna per il Giugliano che ha incassato il quarto stop consecutiva lontano dal De Cristofaro. Contro il Sassari Latte Dolce, ultima in classifica, è arrivato un 2-1 che conferma i Tigrotti in vetta con 63 punti a +6 sulla Torres vittoriosa ad Artena. Domenica la trentesima giornata propone il match interno contro il Lanusei che a cinque turni dalla chiusura del torneo può avvicinare il sogno promozione.

Dopo aver saltato la gara casalinga contro il Cynthia a causa di un cluster di coronavirus, l'Afragolese è pronta a ritrovare il campo domenica alle 15. I ragazzi di Fabiano faranno visita alla Torres, rivale diretta per le posizioni alte che vedono i rossoblù sempre quinti a quota 47 con due gare da recuperare.

Prosegue invece la striscia favolosa del Gladiator che non perde dallo scorso 13 marzo. La compagine di Santa Maria Capua Vetere ha piegato l'Ostia Mare per 2-1 nell'anticipo del mercoledì e ha battuto con il medesimo risultato il Cassino a domicilio nel recupero dell'altro ieri. Sei punti eccezionali che lanciano i neroblù in decima posizione con 40 punti che probabilmente valgono la salvezza diretta, visto anche il +12 sulla zona play-out.

Serie D, Girone H - La Nocerina si prende il derby, bene la Mariglianese

 Facebook Nola

Trentatreesima giornata nel Girone H che ha visto disputarsi anche un derby di Campania. Al San Francesco d'Assisi la Nocerina ha infatti avuto ragione del Nola per 4-2 centrando una vittoria di valore che la riporta in zona playoff con 52 punti. Domenica alle 15 sul campo della Virtus Matino l'occasione per rinforzare la propria posizione in classifica. Tre punti anche per la Casertana che è passata a Brindisi con il risultato finale di 3-2, salendo al settimo posto a -2 proprio dai Molossi. Prossimo impegno al Pinto contro il Francavilla.

Nella parte sinistra della graduatoria il Sorrento ha ottenuto un pareggio per 2-2 nel confronto interno con il Gravina. Per i ragazzi di Cioffi le lunghezze in campionato adesso sono 48 e domenica è in programma la "visita" al Brindisi penultimo.

Per quanto concerne la zona salvezza, il Nola ha risposto immediatamente allo stop di Nocera con il 2-1 sul Rotonda nel recupero andato in scena allo Sporting Club due giorni fa. I bianconeri hanno così toccato quota 40 con una gara ancora da recuperare e un momentaneo vantaggio di tre punti sulla Mariglianese quindicesima. Il calendario prevede per il prossimo turno lo scontro interno con l'ostico Fasano.

Il colpo di giornata lo ha messo a segno la Mariglianese che tra le mura amiche ha superato col minimo sforzo la Virtus Matino. Per i ragazzi di Sanchez secondo sorriso consecutivo che vale quota 37 e avvicina la permanenza diretta a due lunghezze di distanze e una partita in meno. Domenica test decisivo in casa del Lavello. Non è invece sceso in campo nell'ultimo turno il San Giorgio che recupererà il 1 maggio l'incontro con il Bisceglie, vittima di un focolaio Covid. Domenica i granata torneranno in campo nella trasferta di Casarano per aumentare il bottino di 33 punti che li vede pericolosamente diciottesimi. La Campania spera così di assicurarsi una permanenza tranquilla di tutte le sue rappresentanti.

Serie D, Girone I - La Gelbison frena ma la Cavese non ne approfitta. Due successi per l'Aversa

Trentatreesima giornata anche per il Girone I in cui la Campania si conferma protagonista nelle zone altissime della classifica.

Brusca frenata per la capolista Gelbison che ha incassato ad Acireale un 1-0 che consente ai siciliani di accorciare a -5 in virtù anche della vittoria nel recupero dell'altro ieri. La formazione di Vallo Della Lucania dovrà adesso guardarsi seriamente dal ritorno della rivale che con due gare in meno potrebbe effettuare un clamoroso sorpasso. Le due squadre vantano infatti al momento rispettivamente 68 e 63 punti. Domenica alle 15 si cercherà il riscatto al Morra contro il Rende.

Non ha approfittato dello stop cilentano la Cavese che al Lamberti ha impattato per 2-2 con il Lamezia. Per i ragazzi di Troise un'occasione sprecata che permette di avvicinarsi con 67 punti a -1 dalla vetta. Questo weekend è previsto il turno di riposo. Due successi di fila invece per il RealAversa che ha prima battuto in trasferta il Paternò nel turno di Pasqua per 1-0. E nel recupero di mercoledì ha poi superato in casa il Lamezia per 2-0. Per i ragazzi di Sannazzaro gran passo avanti in classifica con 42 punti conquistati e domenica match di lusso al Bisceglia contro l'Acireale.

Bene anche il Santa Maria Cilento che tra le mura amiche ha sconfitto il Giarre col punteggio di 2-1 salendo a quota 41 in classifica. Domenica sarà tempo di trasferta a Licata. Chiusura con il Portici che è caduto a Sant'Agata per 1-0 mantenendo comunque con i suoi 38 punti un tranquillo +10 sulla zona play-out. Domenica al San Ciro sfida molto interessante contro il Trapani.

A cura di Enrico Esposito 

© RIPRODUZIONE RISERVATA