GdS – Supercoppa, Juve-Napoli è Pirlo contro Gattuso: sfida tra due tecnici nel segno di Sarri. L’analisi

di Giuseppe Canetti
gattuso

Questa sera andrà in scena la finale di Supercoppa tra Juventus e Napoli, una sfida che vuol dire anche Pirlo contro Gattuso. L’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport si è soffermata proprio sui due tecnici, che hanno ereditato entrambi un qualcosa da Maurizio Sarri.

Supercoppa Juve-Napoli, sfida tra Pirlo e Gattuso

Foto by Getty

Ecco quanto riportato dall’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport in merito alla finale di Supercoppa di questa sera tra Juventus e Napoli:

“Pirlo voleva rivoluzionare la Juventus, ma ha esagerato. Voleva una squadra più imprevedibile, più liquida senza un contenitore che potesse contenere questo liquido. Come un bambino che smonta un giocattolo e poi non lo sa più rimontare. Sarri almeno aveva stabilito un equilibrio a centrocampo. Gattuso, invece, rispetto a Pirlo, ha fatto tesoro della lezione del tecnico toscano, le quali idee sono ancora ben impresse nella testa dei calciatori del Napoli: si manifestano in automatico, vedi la rete di Lozano contro la Fiorentina. L’azione ha ricordato molto quello che spesso accadeva tra Insigne e Callejon. Dunque, Gattuso non ha disfatto la squadra, l’ha puntellata. Come una sarto ha portato degli accorgimenti ad un abito che era già buono. Ha rigenerato Insigne, che si era scontrato fortemente con Ancelotti e l’ambiente partenopeo”.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy