Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

Spalletti e il suo rifiuto della cultura degli alibi: i segreti del tecnico sono vincenti – GdS

Luciano Spalletti (Photo by SSC NAPOLI via Getty Images)

L'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport si è focalizzata sull'operato di Luciano Spalletti, tecnico del Napoli, autore di una stagione straordinaria

Edoardo Riccio

Dopo la vittoria con il Milan, si è propagato tanto entusiasmo in casa Napoli. L'operato di Spalletti è stato a dir poco sensazionale, gli azzurri sono guidati da un timoniere straordinario, capace di guidare l'imbarcazione dei partenopei verso grandi successi. E l'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport si è soffermato proprio sul lavoro del tecnico.

Dal rifiuto verso gli alibi ai suoi segreti vincenti: Spalletti è l'eroe di Napoli

 (Getty Images)

Di seguito le parole dell'edizione odierna del quotidiano:

"Scopriamo l’acqua calda dicendo che dietro

questo c’è il lavoro-nella testa oltre che nelle gambe di Luciano Spalletti. Il suo rifiuto della cultura degli alibi ha portato ogni giocatoreasentirsi importante nel gruppo. Risorse non riserve. Giocatori ingrado di poter esprimere un calcio competitivo, senza per forza dover soppesare la forza dell’assente di turno.Ecosì una coppia come Rrahmani-Juan Jesus, in difficoltà contro l’Atalanta di Zapata,è cresciuta soffrendo a denti stretti e offrendo al cospetto del Milan una prova di eccellenza.

Con Ibrahimovic che alla fine è riuscito a concludere solo due volte verso la porta di Ospina. Anticipi e chiusure in perfetto

sincronismoadimostrazione che con la conoscenza i due adesso hanno maturato una intesa efficace. E dire che Juan Jesus veniva da quasi due anni di inattività e non è un caso che Spalletti, domenica sera intuta e

scarpini a fine partita gli sia balzato addosso abbracciandolo e baciandolo".