Serie A, diciotto club su venti favorevoli alla ripresa: contrarie solo Brescia e Torino

Il Corriere dello Sport si sofferma sulla lettera che la Serie A vuole indirizzare al Governo per chiedere chiarezza sul futuro

di Domenico D'Ausilio, @dom_dausilio
Serie A, le ultime
(Photo by Getty Images)

L’edizione odierna del Corriere dello Sport si sofferma sulla lettera che la Serie A vuole indirizzare al Governo per chiedere chiarezza sul futuro. La nota ufficiale non è ancora partita, manca ancora l’unanimità in Lega Calcio. Mancano ancora le firme dei presidenti di Brescia e Torino. mentre Ferrero e Giulini hanno firmato il documento. Diciotto club su venti, dunque, sono favorevoli alla missiva. Il presidente della Lega Calcio Paolo Dal Pino ribadirà a Cellino e Cairo la necessità di una linea unitaria da parte della A. Tra oggi e domani, quando è in programma l’assemblea, la lettera partirà. In un modo o nell’altro.

Serie A, diciotto club su venti favorevoli alla ripresa

La nota ufficiale a dire la verità in via Rosellini era pronta già da martedì, ma finora è rimasta nel cassetto perché ogni parola è stata soppesata con grande attenzione. Non è l’unica questione da dirimere in questo delicato momento (tra le altre c’è pure quella relativa ai diritti TV), ma è sicuramente la più delicata perché in caso di mancata conclusione della A, la sopravvivenza di alcuni club a corto di liquidità e con il bilancio in difficoltà è a rischio. Ecco perché la compattezza della Lega è ritenuta fondamentale. Dare una risposta univoca e senza tentennamenti da parte di tutte le venti società è ritenuto indispensabile. I proprietari si aspettano che l’esecutivo dica se il campionato può andare avanti o se invece si dovrà fermare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy