Gattuso a lavoro su un dato: il contropiede pesa. La preoccupazione

Gattuso a lavoro su un dato: il contropiede pesa. La preoccupazione

di Alessandro Silvano Davidde, @ASDavidde
Napoli Manolas

C’è un dato sul quale lavorare, quello dei gol subiti in contropiede. Perché sui 10 gol subiti in 8 gare dall’arrivo di Gattuso a Napoli, 4 reti sono arrivate su una ripartenza avversaria. Il Mattino si è soffermato su questo dato in particolare.

Contropiede maledetto! Il Napoli ne subisce troppi

 

Se si pensa che in Coppa Italia gli azzurri hanno completato due clean sheet, ovvero due gare senza subire reti, allora le 4 ripartenze letali sono arrivate tutte in campionato. C’è una classifica, in tal senso, tutt’altro che edificante: considerando il periodo delle ultime sei gare di campionato partenopee (quelle che vanno dal Parma alla Juventus). Nessun’altra squadra ha subito 4 reti in ripartenza: Parma, Genoa, Roma e Sassuolo a quota 3, la media della Serie A risulta del 25% delle reti subite in contropiede, quella del Napoli si attesta al 40%.

L’occupazione degli spazi in fase difensiva è il motivo per il quale questi gol sono stati subiti. Con la risposta ottenuta da Gattuso sul mercato: Demme e Lobotka sono gli uomini che servono a stringere questi spazi, in particolare nel corridoio centrale, per limitare quel numero molto importante di conclusioni.

La Sampdoria, questa sera, potrebbe schierare diversi contropiedisti. Con Ramirez ad orchestrali partendo dalla fascia destra, cercando gli inserimenti in velocità, oltre che di Gabbiadini e Quagliarella, anche di Jankto e Linetty, partendo da un baricentro molto basso, pronto, poi, a scattare in rapidità. Gattuso arriva a Genova con questa certezza e con la necessità di declinare palleggio e coperture preventive nel modo giusto

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy