Calcio Napoli 1926
I migliori video scelti dal nostro canale

rassegna

Savoldi: “Osimhen è già un campione, il Napoli è ancora in corsa per lo scudetto”

Giuseppe Savoldi, Edo De Laurentiis (Photo by Roberto Serra/Getty Images)

Giuseppe Savoldi ha rilasciato un'intervista a Il Mattino, soffermandosi sul momento del Napoli nella corsa scudetto e su Victor Osimhen

Domenico D'Ausilio

Giuseppe Savoldi, ex calciatore del Napoli, ha rilasciato un'intervista ai microfoni de Il Mattino, soffermandosi sul momento degli azzurri nella corsa scudetto e su Victor Osimhen.

Savoldi sul momento del Napoli e la corsa scudetto

 (Getty Images)

Mister miliardo, c'è troppa pressione quando si indossa la maglia del Napoli? 

"Dipende da chi la indossa".

Che momento è questo che vive il Napoli dopo la sconfitta con il Milan?

"Un momento normale all'interno di un campionato anormale. Secondo me, delle prime quattro tutte possono vincere lo scudetto perché nessuna ha avuto un andamento costante e tra recuperi e impegni di Coppe, ci sono ancora molte varianti che potrebbero far saltare il banco".

È giusto non abbandonare il sogno tricolore?

"C'è un piccolo vantaggio che il Napoli deve provare a sfruttare: mancano ancora dieci giornate alla fine, ci sono trenta potenziali punti da conquistare, è tanta roba. Non siamo alla fine della stagione ma è evidente che non ti puoi permettere altri scivoloni".

Su Osimhen

Torniamo alla tensione: Osimhen ne ha tanta sulle sue spalle?

"Non stiamo parlando di un fattore necessariamente negativo. Quando dico dipende da chi indossa la maglia, mi riferisco alla personalità del calciatore. Ci sono tipi ai quali la tensione fa diminuire le prestazioni e chi invece riesce a trasformarla in energia positiva".

Potrà diventare un campione?

"È già un campione, ha dimostrato di possedere doti e numeri che non appartengono al repertorio di tutti gli attaccanti".

Sul Verona

"Gioca in un certo modo, punta sulla fisicità, si esalta nei duelli individuali: come il Torino e l'Atalanta, è quel tipo di formazione che ti può complicare la partita. Il Napoli non deve subire il ritmo, piuttosto imporre il suo gioco, ha più qualità tecnica e la deve far valere".