rassegna

Pioli e Mazzarri, sui due tecnici si staglia l’ombra di Conte: l’obiettivo comune

pioli mazzarri conte
Entrambi in discussione, entrambi autori di una lunga storia presso i rispettivi club
Emanuela Castelli
Emanuela Castelli Giornalista 

Pioli e Mazzarri vivono situazione piuttosto simili sulle rispettive panchine di Milan e Napoli, entrambi hanno una scadenza fissata a giugno, su entrambi si allunga l'ombra di Antonio Conte.

Pioli-Mazzarri, quante somiglianze!

—  

Ne parla oggi il Corriere dello Sport, ecco quanto evidenziato dalla nostra redazione: "E comunque, a guardarli, Pioli e Mazzarri sembrano se non eguali assai simili, entrambi accomodati su una panchina che gli appartiene o anche no, precari, con una scadenza fissata al 26 maggio, l’ultima giornata, traghettatori di se stessi verso un orizzonte da definire. Pioli ha un vissuto con il Diavolo, può sentirsi nella Storia con la sua odierna 220ª panchina che l’affianca al Mito di Sacchi, con uno scudetto che non può essere snobbato o soffocato dalle delusioni europee, ma con la sagoma di Conte che aleggia su San Siro; e Mazzarri, che sta a 197 presenze da allenatore azzurro, appartiene al Napoli soprattutto con il suo primo mandato, con la vittoria della Coppa Italia del 2012 e le qualificazioni in Champions che hanno trascinato al di là della più ottimistica previsione di quell’epoca i confini dell’evoluzione del club. Ma Pioli e Mazzarri lo sanno: è la notte per spostare l’orologio di Milan e Napoli in avanti, lasciando un piccolo (o grande) cadeau".


Se vuoi approfondire tutte le tematiche sul mondo Napoli senza perdere alcun aggiornamento, rimani collegato con Calcio Napoli 1926 per scoprire tutte le news di giornata sugli azzurri in campionato e in Europa.